Via libera a 57 progetti del Piano Invasi

Via libera a 57 progetti del Piano Invasi

Il Governo ha sbloccato fondi pari a 260 milioni di euro che serviranno a finanziare i 57 progetti approvati per il Piano Invasi, dedicato alla progettazione e alla realizzazione di nuove dighe e acquedotti o ai lavori di manutenzione di opere idriche già esistenti su tutto il territorio italiano.

Il DPCM proposto dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli è stato firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e riguarda in particolare 18 voci di progettazione e 39 che prevedono, oltre alla progettazione, la realizzazione in tempi brevi.
L’importanza del Piano Invasi è evidente perché consentirà all’Italia di avere nuove interconnessioni idriche e di completare reti, acquedotti e dighe che da anni attendono di essere ultimate e collaudate, oppure necessitano di adeguamenti per la messa in sicurezza.

I 260 milioni di euro già stanziati fanno parte del fondo di un miliardo di euro del Piano Nazionale, stanziato con la Legge Finanziaria 2019. Della cifra già stanziata 200 milioni di euro derivano dal Fondo Investimenti e 60 milioni dalla Legge Finanziaria 2019.

Il potenziamento delle reti idriche e irrigue è fondamentale per far fronte ai sempre più pressanti problemi di siccità che affliggono le regioni italiane da nord a sud

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 626 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Bandi

Nuovi bandi per boschi e foreste

Grazie ai fondi previsti dal Piano per lo sviluppo rurale 2014-2020, le Regioni italiane potranno emanare nuovi bandi per progetti specifici di conservazione, manutenzione, protezione e sviluppo di boschi e

Bandi

Scongelato il bando periferie

Dopo lo scontro lo scorso settembre fra l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e il Governo sul bando periferie (leggi la notizia), sono stati sbloccati i progetti già avviati ma con

Bandi

Un Progetto di Classe: bando smart city per le scuole

GEWISS Academy, società che si occupa di formazione e informazione nel campo dell’elettrotecnica, ha lanciato negli scorsi giorni, per tutti gli studenti delle scuole superiori di secondo grado del settore