Il CNR istituisce il nuovo Osservatorio Siccità

Il CNR istituisce il nuovo Osservatorio Siccità

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche ha recentemente istituito l’Osservatorio Siccità, già provvisto di un sito internet ufficiale, attraverso il quale tutti i cittadini potranno monitorare e conoscere le previsioni sull’andamento della siccità nel nostro Paese. I dati sono forniti e analizzati dall’Istituto di Biometeorologia, uno dei settori che fa capo al CNR.

Il nuovo osservatorio è anche utile a fornire ai decisori politici, ai gestori delle risorse idriche e a chi lavora nel settore dell’agricoltura informazioni tempestive per poter gestire in maniera più razionale ed efficaci l’acqua. La siccità è sempre più presente nel nostro territorio non solo per effetto del surriscaldamento globale ma anche per il consumo sempre più massivo di acqua dovuto alla crescita della popolazione e ai consumi industriali. L’acqua non è come si potrebbe pensare una risorsa illimitata, per questo è necessaria una programmazione della gestione che tenga conto di una moltitudine di fattori, possibile anche grazie alle ricerche e alle previsioni di scienziati e professionisti nel settore, è meglio avere una gestione preventiva che pensare alla risoluzione dei problemi solo nel momento in cui è in corso un’emergenza idrica.

Previous Aiuti alle imprese: al via la Nuova Sabatini
Next ULMA rinnova la propria immagine digitale rafforzando il proprio orientamento verso il cliente

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Anche in Lombardia nuova legge sul recupero seminterrati

La Lombardia, come altre regioni italiane prima di lei (fra cui Basilicata, Sardegna, Sicilia, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Molise e Puglia) ha approvato con una legge regionale il regolamento per

Ambiente

Sbloccato il Fondo per il dissesto idrogeologico

Il ministro dell’Ambiente ha recentemente sbloccato, con la firma sul relativo decreto, il Fondo governativo dedicato alla progettazione sul dissesto idrogeologico. Il fondo ammonta a 5 milioni e 700 mila

Ambiente

ReBUILD: La vocazione “green” del Trentino Alto Adige

La fiera dedicata all’edilizia verde ReBUILD che si è tenuta in questi giorni al Palacongressi di Riva del Garda è stata l’occasione di presentare l’evoluzione del Trentino Alto Adige verso