L’Agenzia delle Entrate e i nuovi modelli fiscali
618 Views

L’Agenzia delle Entrate e i nuovi modelli fiscali

Sono già pronti e disponibili nel sito dell’Agenzia delle Entrate i nuovi modelli 2019 per il 730 – Dichiarazione dei redditi, modello Unico, Iva, Iva 74 bis, 770 e Cupe. Tutti i modelli sono inoltre forniti di indicazioni sulla corretta compilazione. In una nota dell’AdE si apprende che saranno diversi gli sgravi fiscali e le detrazioni dei nuovi modelli 2019 che non erano presenti negli anni precedenti, fra cui le detrazioni dedicate agli abbonamenti per i mezzi pubblici come anche le assicurazioni fatte sugli immobili per calamità naturali o per danni causati da eventi calamitosi. Altre detrazioni sono disponibili per visite e ausili per i disturbi dell’apprendimento nei minori e per la sistemazione di aree verdi private o condominiali.

In relazione al modello IVA, nel 2019 sarà disponibile nel documento da compilare un rigo (il VA16) dedicato ai soggetti che partecipano a un Gruppo IVA (art. 70 bis), che dovrà essere barrato per comunicare all’Agenzia che si tratta dell’ultima dichiarazione IVA prima dell’ingresso al Gruppo da inviare a partire dal 1° febbraio e fino alla data di scadenza fissata per il 30 aprile 2019. Per quanto riguarda il modello Unico 2019, uno spazio sarà dedicato a chi ha usufruito dell’Ape volontaria. Tutti i modelli sono in versione definitiva.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

Calo nel settore costruzioni dopo l’estate

I nuovi dati Istat non sono affatto rassicuranti per il settore edilizio. Secondo L’Istituto nazionale di statistica infatti si è registrato un calo pari a un punto percentuale rispetto al

Attualità

Ristrutturazioni: quando non serve la comunicazione all’ENEA

Per quanto riguarda le ristrutturazioni che comportano la modifica di impianti o elementi costruttivi per il risparmio energetico, è sempre obbligatorio inviare telematicamente all’ENEA (l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie,

Attualità

Manovra estiva da 130 milioni a Milano

Il Comune di Milano ha varato una manovra estiva da 130 milioni per aggiornamenti infrastrutturali che comprendono il finanziamento di bus elettrici, metropolitana e tramvie. Il trasporto pubblico è infatti