0 1366 Views

Scongelato il bando periferie

Dopo lo scontro lo scorso settembre fra l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e il Governo sul bando periferie (leggi la notizia), sono stati sbloccati i progetti già avviati ma con nuove regole in relazione ai nuovi progetti, che non avranno l’anticipazione del 20% da parte del governo come in precedenza, né anticipazioni sui lavori ma potranno usufruire di un rimborso successivo alla rendicontazione. L’accordo politico fra ANCI e Governo è stato firmato il 18 ottobre e avrà una copertura normativa nella nuova Legge di Bilancio. Per il recepimento dell’accordo, i 120 comuni firmatari dell’accordo avranno un mese di tempo.

Una volta inserito in manovra, le convenzioni dovranno essere approvate entro il 19 gennaio del 2019. Questo nuovo modus operandi cambia in pratica la concezione del bando delle periferie: se prima i finanziamenti erano previsti già prima dei progetti, ora senza progetti e soprattutto senza i lavori non verranno finanziati perché il contributo a rendicontazione arriverà solo in base al cronoprogramma messo in essere dagli enti locali. Per quanto riguarda invece i lavori già eseguiti nel 2018 è garantito un rimborso sicuro a valere grazie a fondi del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, che mira alla realizzazione di interventi nelle aree sottoutilizzate.  

Previous Restructura a Torino
Next Bonus Edilizia confermato per il 2019

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Bandi

Bando Cariplo “Beni al sicuro”

La Fondazione Cariplo ha aperto il bando “Beni al sicuro”, in cui si invitano imprese e associazioni a partecipare, per promuovere le politiche di conservazione e mantenimento di beni architettonici

Bandi

Ministero dell’Ambiente: 35 milioni di euro per la realizzazione di piste ciclabili

Con l’entrata in vigore del Decreto per la mobilità sostenibile promosso dal Ministero dell’Ambiente i comuni avranno a disposizione un fondo pari a 35 milioni di euro per la realizzazione

Bandi

Maxibando da Eni

Il gruppo Eni ha pubblicato un bando relativo all’ingegneria ambientale per le nuove opere e per i lavori di risanamento su opere già esistenti per un investimento totale di 20,2