0 1845 Views

Nuovi bonus per sostituire tetti in amianto

Il decreto Fer1

Grazie al nuovo decreto sulle energie rinnovabili (Decreto Fer1) sono stati stanziati 900 milioni di euro dedicati ad incentivare l’uso di fonti di energia rinnovabili. In particolare, il decreto si dedica alla sostituzione dei pericolosi tetti in amianto e offre degli incentivi per chi li sostituisce con pannelli fotovoltaici, oltre ad offrire incentivi per la bonifica di siti su cui installare impianti a energia fotovoltaica o eolica.

Il decreto Fer1 dovrebbe entrare in vigore già nella prima settimana di ottobre, dopo le modifiche effettuate nel mese appena trascorso. Il decreto Fer1 si inserisce nel percorso che dovrebbe portare l’Italia, così come le altre nazioni dell’Unione Europea, a dotarsi di impianti da fonti di energia rinnovabile per il 100% del totale, entro il 2050. Oltre al piano per incrementare l’uso dei pannelli fotovoltaici, il  Ministero dello Sviluppo economico è al lavoro su altre importanti iniziative come il Decreto Fer2 e il Piano Energia e Clima.

Previous Sistemi di Fissaggio per l’edilizia Bossong: tradizione e professionalità senza confini
Next Mercato Immobiliare: boom per le soluzioni “smart”

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Proposte Legambiente per la legge di Bilancio 2017

L’associazione Legambiente ha predisposto 15 proposte di intervento al Governo per tutelare il territorio e ridisegnare la fiscalità a misura dell’ambiente e delle nuove direzioni green delle politiche economiche internazionali,

Ambiente

Mercato Immobiliare: boom per le soluzioni “smart”

Innovazioni Immobiliari Le ultime statistiche di vendita confermano una tendenza già visibile dagli operatori nel settore edilizia e costruzioni: gli immobili “smart” tecnologici e innovativi dal punto di vista del

Ambiente

Criteri Ambientali Minimi: i rischi secondo l’Anac

Il presidente dell’Anac Raffaele Cantone, in un suo recente intervento durante l’ audizione nella Commissione bicamerale di inchiesta sugli illeciti ambientali, si dice fortemente convinto della necessità della normativa sui