0 3363 Views

Malfunzionamenti per il PortalTermico GSE

Segnalazioni multiple e continue da parte di cittadini che non riescono a utilizzare il PortalTermico dedicato alla richiesta di incentivi per il conto termico stanno diventando un problema per il Gestore dei Servizi Energetici nazionali. Il malfunzionamento della parte telematica e interattiva del portale sta mandando nel pallone molti cittadini, preda di continui blocchi ed errori nel sistema. Pur facendo uno screenshot del lungo codice di errore spesso restituito dal sistema durante la compilazione del form, gli uffici GSE non rispondono con tempestività né sembrano capaci di trovare una soluzione efficace al problema.

Non serve né eliminare la cronologia di navigazione e i cookies, né cambiare browser come spesso suggeriva il servizio di assistenza di PortalTermico: il problema persiste e fa sprecare un sacco di tempo a chi con pazienza si accinge a compilare la sua domanda per la richiesta di incentivo. Questo fa sì che la maggior parte dei cittadini abbiano una percezione negativa del conto termico, che scoraggia i cittadini dall’invio della domanda. Per fare un esempio, dei 700 milioni disponibili nel fondo per il conto termico, ne sono stati finora utilizzati solo 71 milioni. Lo stesso è accaduto anche nel 2017, in cui gli incentivi richiesti si sono fermati a 73,7 milioni di euro.

Previous Niente più autorizzazioni per pergolati
Next RemTech: fiera della bonifica

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

News

M5s: il governo ammette importazione amianto

Rispondendo a una interpellanza del Movimento 5 Stelle, il sottosegretario all’interno Domenico Manzione, ha ammesso che dal 2011 al 2014 sono state importate 34 tonnellate di materiali contenenti amianto e

News

Sì all’obbligo di fattura elettronica

L’Italia introduce un’importante novità nel campo fiscale per soggetti che lavorano o forniscono prodotti e servizi alla pubblica amministrazione. Infatti è stato introdotto l’obbligo di fatturazione elettronica, una nuova tipologia

News

Verso l’obbligo Bim

La normativa che obbliga l’uso del Bim (Building information modeling) in fase di progettazione, per quanto riguarda le opere pubbliche e gli appalti ad esse relativi, sarà operativa entro un