2015: confermato il ribasso del prezzo delle case

2015: confermato il ribasso del prezzo delle case

Secondo l’Istat, il 2015 si apre con la conferma della tendenza al ribasso, in atto da più di tre anni, dei prezzi delle abitazioni. Nel primo trimestre 2015, infatti, l’indice dei prezzi è calato dello 0,7% rispetto al trimestre precedente e del 3,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La diminuzione riguarda sia le abitazioni esistenti (-3,8%) sia le nuove (-2,0%). Di conseguenza, il differenziale in valore assoluto tra la variazione tendenziale dei prezzi delle abitazioni esistenti e quella delle nuove, si riduce di 1,8 punti percentuali e per la prima volta il prezzo delle abitazioni nuove (-1,0%) registra una diminuzione più ampia rispetto a quella delle abitazioni esistenti (0,5%).

Secondo il Codacons, la diminuzione dei prezzi è dovuta al forte calo delle erogazioni dei mutui alle famiglie, da parte delle banche. Negli ultimi anni i mutui concessi sono diminuiti del 72%, passando dai 62,7 miliardi del 2007 ai 17,2 miliardi del 2013. Tutto ciò ha provocato una contrazione delle compravendite e conseguente calo dei prezzi. Quindi, continua a essere difficile comprare casa in Italia: l’erogazione dei muti è diventata quasi impossibile da ottenere per chi, come giovani single o coppie, non possa disporre di garanzie elevate, come richiesto dalle banche.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 585 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

News

Ordine archietti: premio rigenerazione urbana entro 22 settembre

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ha bandito un concorso, promosso da SAIE, (Salone internazionale dell’Innovazione Edilizia) ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) e Legambiente, a cui sarà

News

Appalti: i dipendenti pregiudicati non bastano a macchiare il nome di un’impresa

Le ultime notizie dal fronte appalti, grazie alla sentenza n. 3138/2018 del Consiglio di Stato, si riferiscono all’impossibilità di escludere un’impresa da un appalto pubblico qualora si trovino a lavorare

News

Dal 2018 nascono le lauree professionalizzanti

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Franca Valeri, ha recentemente firmato il decreto che consente alle Università italiane di attivare dei percorsi di studi professionalizzanti, da portare avanti a