Ordine archietti: premio rigenerazione urbana entro 22 settembre

Ordine archietti: premio rigenerazione urbana entro 22 settembre

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ha bandito un concorso, promosso da SAIE, (Salone internazionale dell’Innovazione Edilizia) ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) e Legambiente, a cui sarà possibile partecipare fino al 22 settembre.

Il premio Ri.u.so è rivolto a studenti (per tesi di laurea e master), architetti e ingegneri, enti, fondazioni, pubbliche amministrazioni.

L’obiettivo è quello di selezionare i progetti più innovativi in materia di rigenerazione urbana sostenibile, ovvero di riqualificazione architettonica e funzionale di spazi urbani, di riciclo dei materiali all’interno di processi edilizi, del contenimento del consumo di suolo, del recupero di aree industriali in condizioni di degrado, della valorizzazione del patrimonio edilizio esistente.

La premiazione avverrà ad ottobre in occasione di Saie Smart House 2015.

Tutte le informazioni su: http://concorsi.awn.it/riuso/04/home.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 538 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

News

M5s: il governo ammette importazione amianto

Rispondendo a una interpellanza del Movimento 5 Stelle, il sottosegretario all’interno Domenico Manzione, ha ammesso che dal 2011 al 2014 sono state importate 34 tonnellate di materiali contenenti amianto e

News

Malfunzionamenti per il PortalTermico GSE

Segnalazioni multiple e continue da parte di cittadini che non riescono a utilizzare il PortalTermico dedicato alla richiesta di incentivi per il conto termico stanno diventando un problema per il

News

Ordine degli ingegneri contro lo schema di decreto sui collaudi

Appena dopo l’Ordine degli Architetti, anche l’Ordine degli Ingegneri esprime perplessità e il suo parere negativo sullo schema attuativo del decreto legislativo n. 50 del 2016 che riguarda in particolare