Smart road e BIM

Smart road e BIM

Con il decreto ministeriale del 28 febbraio 2018, che attua la nuova Legge di Bilancio, si è prestata maggior attenzione alla nuova tecnologia delle smart road, ovvero le strade tecnologicamente iperconnesse con wi-fi, droni e sistemi di sicurezza per ottimizzare gli spostamenti su gomma e monitorare in maniera più efficiente il traffico. La progettazione di questo nuovo corso di strade e autostrade ANAS sarà garantito dalla progettazione tramite BIM, l’ormai fondamentale Building Information Modeling.

Le smart road sono inserite nel progetto programmatico noto come “Connettere l’Italia”, che prevede la riqualificazione e la modernizzazione delle arterie stradali già esistenti e la costituzione di nuovi percorsi per una maggior sicurezza ed efficienza nella gestione del traffico.  Le smart road sono dunque le strade per le quali è già stato attivato un processo di digitalizzazione e di progettazione tecnologica, che deve tener conto del risparmio energetico e dunque puntare alle nuove fonti di energia rinnovabile. Una sfida verso il futuro in cui l’Italia sta investendo per mettersi in pari con altri paesi UE più avanzati.

Previous 120 posti per ingegneri e archietti all’Agenzia delle Entrate
Next Externa Expo

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

News

Nuovi ecobonus per finestre e isolamento termico

La Legge Finanziaria 2018 introduce importanti novità sugli sgravi fiscali relativi ai lavori di miglioramento dell’isolamento termico in casa con cappotti e nuove finestre. Fino al 31 dicembre 2018 infatti

News

Compensi ctu: ingegneri contrari alle nuove regole

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha fatto presente la propria insoddisfazione riguardo la nuova legge 132/2015 che si esprime in materia fallimentare. Al consulente tecnico d’ufficio non sarà permesso richiedere

News

Le prime Regioni accolgono il Regolamento Edilizio Tipo

Già pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 268 del 16 novembre 2016, il regolamento edilizio tipo è un accordo fra Governo e Regioni, il modello cui ogni Regione italiana dovrà adeguarsi entro