Smart road e BIM
942 Views

Smart road e BIM

Con il decreto ministeriale del 28 febbraio 2018, che attua la nuova Legge di Bilancio, si è prestata maggior attenzione alla nuova tecnologia delle smart road, ovvero le strade tecnologicamente iperconnesse con wi-fi, droni e sistemi di sicurezza per ottimizzare gli spostamenti su gomma e monitorare in maniera più efficiente il traffico. La progettazione di questo nuovo corso di strade e autostrade ANAS sarà garantito dalla progettazione tramite BIM, l’ormai fondamentale Building Information Modeling.

Le smart road sono inserite nel progetto programmatico noto come “Connettere l’Italia”, che prevede la riqualificazione e la modernizzazione delle arterie stradali già esistenti e la costituzione di nuovi percorsi per una maggior sicurezza ed efficienza nella gestione del traffico.  Le smart road sono dunque le strade per le quali è già stato attivato un processo di digitalizzazione e di progettazione tecnologica, che deve tener conto del risparmio energetico e dunque puntare alle nuove fonti di energia rinnovabile. Una sfida verso il futuro in cui l’Italia sta investendo per mettersi in pari con altri paesi UE più avanzati.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

News

120 posti per ingegneri e archietti all’Agenzia delle Entrate

Un nuovo bando dell’Agenzia delle Entrate pubblicato di recente ha come oggetto la creazione di 120 posti di lavoro per funzionari tecnici a tempo indeterminato. Il concorso, in scadenza il

News

Ordine degli ingegneri contro lo schema di decreto sui collaudi

Appena dopo l’Ordine degli Architetti, anche l’Ordine degli Ingegneri esprime perplessità e il suo parere negativo sullo schema attuativo del decreto legislativo n. 50 del 2016 che riguarda in particolare

News

Incentivi per il Mezzogiorno

È stato pubblicato in questi giorni nella Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale n. 174 del 2017 dedicato agli imprenditori del Mezzogiorno. “Resto al Sud” è stato creato per agevolare startup