Nuovo Decreto sul Fondo nazionale Efficienza Energetica

Nuovo Decreto sul Fondo nazionale Efficienza Energetica

È stato pubblicato il 6 marzo sulla Gazzetta Ufficiale il testo completo del Decreto 22 dicembre 2017 “Modalita’ di funzionamento del Fondo nazionale per l’efficienza energetica”, un testo attuativo atteso da più di tre anni. Proprio lo scorso dicembre gli allora ministri dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, e il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, sentito il ministro dell’Economia Pier Paolo Padoan, firmarono per la costituzione del fondo, che mira a raggiungere, tramite appositi finanziamenti, gli obiettivi nazionali di efficienza energetica in armonia con quanto previsto dal Protocollo di Kyoto sull’ambiente.

Grazie al fondo potranno essere finanziati interventi per il risparmio e l’efficienza energetica su edifici, impianti di teleriscaldamento e processi produttivi portati avanti da Pubbliche Amministrazioni e imprese sul territorio nazionale. I finanziamenti a tasso agevolato copriranno fino all’80% delle spese previste per la costituzione o l’aggiornamento degli impianti e degli interventi strutturali utili a migliorare l’efficienza energetica complessiva. A gestire il fondo sarà Invitalia, con una dotazione iniziale di 150 milioni di euro, oltre a ulteriori 35 milioni di euro messi a disposizione dal ministero dello Sviluppo Economico nel biennio 2018/2020.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 538 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

Manovra Finanziaria 2018: i grandi esclusi

La Manovra Finanziaria 2018 porta con sé alcune differenze rispetto ai bonus presenti in quella dell’anno in corso, come per esempio qualche aggiustamento per difetto dell’Ecobonus per quanto riguarda la

Normative

Modifica regole IMU per capannoni e imbullonati

Buone notizie per i possessori di edifici di categoria D ed E. Con le nuove normative recentemente approvate dalla Legge di Stabilità 2016 infatti saranno esclusi dal conteggio IMU sulla

Normative

PMI: Legge Sabatini e beni con acquisto agevolato

Con la circolare n. 269210/2018 il Ministero per lo Sviluppo Economico ha chiarito quali beni strumentali rientrano negli acquisti agevolati per le piccole e medie imprese italiane secondo la nuova