Aggiornamento Norme Tecniche per le Costruzioni
781 Views

Aggiornamento Norme Tecniche per le Costruzioni

Il decreto ministeriale n. 8 del 17 gennaio 2018 pone importanti modifiche sulle Norme Tecniche per le Costruzioni, un aggiornamento del vigente decreto ministeriale del 14 gennaio 2008 che in parte lo sostituisce e lo completa. Il testo completo è un documento di quasi 400 pagine suddiviso in capitoli e argomenti specifici che riguardano diversi settori nel campo dell’edilizia e in particolare mettono in chiaro tutti i punti utili e i principi per la progettazione, l’esecuzione e il collaudo nel campo delle costruzioni, sui requisiti di resistenza meccanica e stabilità degli edifici.

Sono infatti presenti nel nuovo testo tutti i nuovi criteri da rispettare per quanto riguarda la sicurezza, anche nel campo strutturale, di ogni opera edilizia, tenendo conto anche delle caratteristiche tecniche e fisiche dei prodotti e dei materiali utilizzati per la messa in opera. Questo comprende anche l’obbligo di allegare alla documentazione dell’opera manuali tecnici di installazione e manutenzione per le componenti, i sistemi e i prodotti utilizzati. In tutto 12 capitoli che tengono conto dello stato dell’arte nel nostro Paese e dei grandi disastri ambientali e strutturali che hanno reso necessaria la modifica dell’NTC 2008.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Normative

Novità per il catasto rurale

Attualmente gli immobili rurali sono censiti al Catasto terreni, tuttavia i fabbricati rurali dovrebbero avere un catasto specifico, ovvero il Catasto dei fabbricati rurali. Per questo motivo l’Unione Nazionale Comuni

Normative

DOL: Il nuovo Durc online per imprese edili

Il nuovo Durc online, conosciuto anche come DOL (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è obbligatorio per le imprese edili e le ditte che si occupano di appalti e lavori pubblici

Normative

Pubblica amministrazione: Istruzioni Anac per affidamenti “in house”

Secondo il Nuovo Codice Appalti e le direttive dell’Autorità Anticorruzione le Pubbliche Amministrazioni che desiderano affidare dei lavori senza gara d’appalto a società controllate, definito sistema In house, dovranno iscriversi