Nasce il Nuovo Codice della Protezione Civile

Nasce il Nuovo Codice della Protezione Civile

Il 2018 porta importanti novità nel campo della sicurezza e della Protezione Civile, con il decreto legislativo n. 224 del 2 gennaio 2018, già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, è infatti ufficiale il Nuovo Codice della Protezione Civile. Con la nuova normativa sarà possibile la dichiarazione dello stato di mobilitazione, grazie alla quale ci sarà la possibilità di dichiarare lo stato di emergenza e stanziare i primi fondi anche prima della stima ufficiale dei danni. Inoltre sarà possibile prolungare lo stato di emergenza fino a due anni per situazioni particolarmente delicate e complesse.

Il decreto sarà operativo a partire dal 6 febbraio 2018, e ci saranno importanti novità anche per quanto riguarda il rapporto fra Stato e Regioni, queste ultime infatti dovranno sempre essere interpellate per le intese, e le successive ordinanze della Protezione Civile, che potranno contenere anche direttive che vanno al di là della emergenza in senso stretto, arrivando a coprire le modalità di ripristino dei servizi pubblici e la gestione dei rifiuti e delle macerie. Si prevede con il nuovo codice anche le figure delle Autorità della protezione civile, che dovranno garantire unitarietà all’ordinamento.

Previous Fiera Abitare Oggi
Next Grandi numeri per il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Normative

Modifica regole IMU per capannoni e imbullonati

Buone notizie per i possessori di edifici di categoria D ed E. Con le nuove normative recentemente approvate dalla Legge di Stabilità 2016 infatti saranno esclusi dal conteggio IMU sulla

Normative

La web tax è ancora in sospeso

Secondo la normativa europea, l’Italia avrebbe dovuto adeguarsi all’obbligo di web tax per le transazioni digitali entro il 30 aprile 2018 ma nella realtà dei fatti il decreto attuativo della

Normative

Le detrazioni sulla ristrutturazione solo dopo la fine dei lavori

Si è molto discusso a livello legislativo sui nuovi bonus governativi e sulle detrazioni dedicate alla ristrutturazione di edifici e fabbricati commerciali, soprattutto in relazione ai danni provocati dagli ultimi