0 1657 Views

Dal 2018 nascono le lauree professionalizzanti

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Franca Valeri, ha recentemente firmato il decreto che consente alle Università italiane di attivare dei percorsi di studi professionalizzanti, da portare avanti a stretto contatto con realtà imprenditoriali e con gli Istituti Tecnici Superiori. I nuovi percorsi di studio, che saranno presentati nelle Facoltà italiane a partire dal nuovo anno accademico, sono importanti perché consentiranno agli studenti di ottenere rapidamente una qualificazione professionale di alto livello.

Ogni corso di laurea potrà attivare al massimo un corso di questa tipologia, e soltanto con iscrizione tradizionale non online: l’interazione con gli ordini professionali sarà uno dei punti saldi dei nuovi percorsi di formazione universitaria, saranno infatti attivate delle specifiche convenzioni con ordini e collegi professionali, per parternariati e tirocini. L’Italia, rispetto ad altri Paesi, ha accolto in ritardo il modello di formazione terziaria professionalizzante: è quindi un’ottima notizia il via libera per decreto ai nuovi corsi.

Previous Verso l’obbligo Bim
Next #Concorrimi per la ricostruzione post-sisma

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

News

Assistenza sanitaria ue: italiani, meno informati in europa

Gli italiani non lo sanno: in caso di cure ricevute in uno dei paesi dell’Unione Europea, si ha diritto a un rimborso da parte del proprio servizio sanitario. Gli aventi

News

Obbligo di fattura elettronica a partire dal 2019

In queste settimane è un gran parlare di e-fatture e lotta alle omissioni e alle evasioni fiscali. Secondo il documento di Economia e Finanza recentemente approvato dal Consiglio dei ministri

News

Post-sisma: nuovo limite per professionisti

Se subito dopo il sisma che ha colpito l’Italia centrale nel 2016 il limite per incarichi contemporanei che possono essere affidati allo stesso professionista aveva un tetto piuttosto esiguo, con