Aziende: Formazione per addetti primo soccorso

Aziende: Formazione per addetti primo soccorso

Nei luoghi di lavoro è fondamentale, anche in base alla legge, avere uno o più addetti al primo soccorso: ciò significa che alcuni dipendenti dovranno essere formati per poter eseguire le operazioni corrette su chi ha subito un incidente o un infortunio da applicare prima dell’arrivo del personale medico qualificato. Secondo il D. Lgs. 81/2008 (articolo 45) l’addetto al primo soccorso, in qualunque tipologia d’impresa, deve essere sempre e comunque il datore di lavoro.

Tuttavia successive integrazioni come il decreto ministeriale n. 388/2003 mette nero sui bianco tutti i requisiti minimi che devono essere posseduti da dipendenti che siano stati indicati dal datore di lavoro come addetti al primo soccorso. Il numero di addetti di questo tipo in una determinata azienda è dato dal numero totale dei lavoratori assunti.

La formazione degli addetti al primo soccorso consta di una parte teorica e di una pratica e deve essere svolta da personale medico. La durata del corso è variabile e va dalle 12 alle 16 ore a seconda della tipologia di azienda in cui il lavoratore è assunto.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 585 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

News

Nuovi ecobonus per finestre e isolamento termico

La Legge Finanziaria 2018 introduce importanti novità sugli sgravi fiscali relativi ai lavori di miglioramento dell’isolamento termico in casa con cappotti e nuove finestre. Fino al 31 dicembre 2018 infatti

News

Dal 2018 nascono le lauree professionalizzanti

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Franca Valeri, ha recentemente firmato il decreto che consente alle Università italiane di attivare dei percorsi di studi professionalizzanti, da portare avanti a

News

Ordine degli ingegneri contro lo schema di decreto sui collaudi

Appena dopo l’Ordine degli Architetti, anche l’Ordine degli Ingegneri esprime perplessità e il suo parere negativo sullo schema attuativo del decreto legislativo n. 50 del 2016 che riguarda in particolare