Nuove linee guida Anac nel Correttivo Appalti

Nuove linee guida Anac nel Correttivo Appalti

Nella Gazzetta Ufficiale n. 206 del 7 novembre sono stati pubblicati una serie di correttivi al Codice Appalti che vanno ad integrare le indicazioni e le linee guida dell’Anac per i reati che possono escludere le imprese dalle procedure di gara. In particolare le linee guida riguardano la figura del responsabile unico del procedimento e gli illeciti professionali: entrambe le nuove regole entreranno in vigore il prossimo 22 novembre.

I reati che escluderanno dalle gare d’appalto sono esercizio abusivo della professione, bancarotta (sia semplice che fraudolenta), così come i reati tributari o societari e saranno applicate anche in caso di condanna non definitiva, quindi al primo grado di giudizio, comportando l’esclusione automatica da tutti gli appalti pubblici.

In relazione al responsabile unico del procedimento, le nuove regole per appalti sotto i 150 mila euro prevedono dei requisiti meno esclusivi, infatti al RUP basteranno tre anni d’esperienza nel ruolo in oggetto e un diploma, aprendo nuove possibilità per le generazioni nate alla fine degli anni Novanta.

Previous Restructura 2017 a Torino
Next Aziende: Formazione per addetti primo soccorso

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Normative

Nuova normativa sui materiali da costruzione

Con il decreto legislativo n. 106/2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 10 luglio, i professionisti e le aziende che lavorano nel settore edile dovranno adottare le nuove regole riguardanti i

Normative

Fondi infrastrutture e sicurezza ai piccoli comuni

La nuova Legge di Bilancio 2019 dà il via anche all’attuazione dello specifico decreto che sblocca un fondo di 400 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture e sicurezza

Normative

In scadenza richiesta Tax Credit 2016 per strutture alberghiere

Dal 9 al 27 gennaio 2017 le strutture alberghiere potranno compilare l’istanza per il credito d’imposta Tax Credit per la riqualificazione delle proprie strutture, istituito con specifico decreto del Ministero