Al via per Inarcassa il cumulo gratuito per i professionisti

Al via per Inarcassa il cumulo gratuito per i professionisti

L’Inarcassa ha già trasmesso ai ministeri tutti i documenti utili a rendere operativo il cumulo gratuito, chiesto ormai da tempo dai professionisti, che potrà essere richiesto grazie alla Legge di Stabilità 2017. La pensione in cumulo gratuito consente di sommare i contributi versati in diverse gestioni o casse previdenziali per professionisti per poter arrivare alla pensione anticipata, qualora si abbiano i requisiti. Per accedere al cumulo gratuito è sufficiente la compilazione di un modulo da ritirare presso la sede o nella pagina online della cassa previdenziale in cui è accreditato l’ultimo stipendio.
Le prime casse previdenziali ad aver accolto il cumulo gratuito e aver messo a disposizione dei lavoratori gli appositi moduli sono Inarcassa e Inps, ma presto alle prime si aggiungeranno le altre casse in modo da rispondere in tempo utile a tutte le richieste di cumulo gratuito, dal momento che si è già molto in ritardo rispetto all’approvazione della Legge di Stabilità 2017 che risale al primo mese dell’anno.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 585 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Lavoro

Quando è previsto il Lavoro a chiamata in edilizia?

I contratti di lavoro a chiamata, che dal 2018 dovranno sostituire i voucher recentemente aboliti dal Governo, si configurano come dei contratti in cui il datore di lavoro può chiamare

Lavoro

Grandi numeri per il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione

Lo strumento del MePa, nato nel 2003 per supportare le pubbliche amministrazioni nella scelta e nell’acquisto di beni e servizi, è arrivato nel 2017 a un risultato mai raggiunto negli

Lavoro

Malattia anche per chi è iscritto a gestione separata

Da sempre i lavoratori parasubordinati e iscritti alla gestione separata Inps lamentano una disparità di trattamento rispetto a chi gode di un contratto subordinato regolare. Secondo l’Inps, anche questa tipologia