Il Demanio lancia il portale  EnTer

Il Demanio lancia il portale EnTer

L’Agenzia del Demanio ha ideato una piattaforma digitale per supportare e promuovere la valorizzazione immobiliare di beni di proprietà degli enti pubblici. La nuova rete informatica infatti raccoglierà quante più informazioni possibili, dal punto di vista tecnico-urbanistico, sugli immobili pubblici, in modo che si possa procedere con la loro valorizzazione sia in caso di inutilizzo, sia nel caso in cui gli immobili non fossero più strategici per l’ente che li possiede. In questo modo sarà possibile creare una rete virtuosa ed evitare incuria e abbandono di immobili che potranno invece essere riutilizzati e convertiti per supportare bandi e progetti dell’Agenzia del Demanio.
Tali immobili verrebbero dunque inclusi in diversi progetti di valorizzazione del Demanio, che negli ultimi anni si è impegnato con bandi specifici come “Valore Paese” o in progetti singoli di rigenerazione urbana e miglioramento delle periferie cittadine. Le pubbliche amministrazioni e gli enti che desiderano accedere alla piattaforma EnTer dovranno registrarsi, tramite lo specifico percorso presente nel portale dell’Agenzia del Demanio (https://enter.agenziademanio.it).

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 568 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Ambiente

Nasce la Carta Nazionale del Paesaggio

Lo scorso 14 marzo, in occasione della seconda Giornata Nazionale del Paesaggio, è stato presentato dal Ministero dei beni e delle attività culturali un documento ufficiale utile a fornire le

Ambiente

Strategia Energetica Nazionale 2017

I bonus energetici sono fondamentali per raggiungere i risultati di efficienza energetica che ci chiede l’Unione europea. Proprio per questo motivo è stata ufficializzata nei giorni scorsi nella Strategia Energetica

Ambiente

32% di rinnovabili entro il 2030

Il nuovo accordo raggiunto di recente a Bruxelles sulla quota di rinnovabili che i Paesi membri dovranno raggiungere entro il 2030 innalza ulteriormente l’asticella a favore delle fonti di energia