La famosa passerella di Christo sul lago sarà riciclata

La famosa passerella di Christo sul lago sarà riciclata

La famosa installazione opera dell’artista bulgaro Christo che tanto ha affascinato gli abitanti e i turisti che hanno potuto “camminare sulle acque” sul lago d’Iseo è stata smantellata il 3 luglio, infatti è ben noto che la passeggiata è un’opera temporanea. I materiali di cui è costituita però saranno riutilizzati in un’ottica di riciclo e riuso responsabile: plastica, cemento, tessuto e metallo che hanno reso così spettacolare il “floating piers” verranno imballati e destinati ad altri usi. Dell’opera non resterà traccia, almeno dal punto di vista della realtà: continuerà invece a vivere sul world wide web.

Su Google Street View sarà possibile però continuare a passeggiare sul lago, almeno virtualmente, dal momento che i tecnici dell’azienda internet più nota del mondo hanno immortalato l’installazione con speciali camere a spalla e si preparano a tracciarne il percorso nelle mappe virtuali della piattaforma Google.

Previous Mancano 6 mesi per usufruire dei bonus della Legge di Stabilità 2016
Next SOA: non avranno più obbligo di sede in Italia

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Regione Sardegna: 3 milioni per aree minerarie dismesse

La Regione Sardegna ha pubblicato un bando per la riqualificazione delle aree minerarie dismesse, dedicato a tutti i Comuni coinvolti che presentino progetti validi per una ristrutturazione attiva e inclusiva

Ambiente

Criteri Ambientali Minimi per la gestione dei cantieri della Pubblica Amministrazione

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato dei nuovi criteri minimi in riferimento ai servizi di progettazione, costruzione o ristrutturazione di cantieri edili riguardanti

Ambiente

Conto Termico per le Scuole

Gli incentivi per l’efficientamento energetico, previsti dal decreto ministeriale del 16/02/2016 entrati in vigore ufficialmente il 31 maggio sono disponibili non solo per le unità abitative private ma anche per