0 1918 Views

La famosa passerella di Christo sul lago sarà riciclata

La famosa installazione opera dell’artista bulgaro Christo che tanto ha affascinato gli abitanti e i turisti che hanno potuto “camminare sulle acque” sul lago d’Iseo è stata smantellata il 3 luglio, infatti è ben noto che la passeggiata è un’opera temporanea. I materiali di cui è costituita però saranno riutilizzati in un’ottica di riciclo e riuso responsabile: plastica, cemento, tessuto e metallo che hanno reso così spettacolare il “floating piers” verranno imballati e destinati ad altri usi. Dell’opera non resterà traccia, almeno dal punto di vista della realtà: continuerà invece a vivere sul world wide web.

Su Google Street View sarà possibile però continuare a passeggiare sul lago, almeno virtualmente, dal momento che i tecnici dell’azienda internet più nota del mondo hanno immortalato l’installazione con speciali camere a spalla e si preparano a tracciarne il percorso nelle mappe virtuali della piattaforma Google.

Previous Mancano 6 mesi per usufruire dei bonus della Legge di Stabilità 2016
Next SOA: non avranno più obbligo di sede in Italia

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

UE: Introdotto l’obbligo di Energia quasi a zero

La Direttiva UE 31/2010/CE è stata recepita in Italia e introduce l’obbligo, per tutti gli edifici pubblici costruiti dal 2019 in avanti, di dotarsi di impianti  a energia quasi zero

Ambiente

Piemonte: le regole per l’autorimozione dell’amianto

In Piemonte è possibile procedere anche da sé alla rimozione dell’amianto, senza ricorrere alle imprese che si occupano della bonifica, ma solo in determinate condizioni e solo se la rimozione

Ambiente

Il 17,3% dei consumi in Italia viene da fonti rinnovabili

Buone notizie per l’energia verde e pulita: nell’anno 2016 trascorso infatti il 17,3% del fabbisogno nazionale di energia è stato coperto da impianti da fonti rinnovabili. Questo significa che ogni