0 1677 Views

Edilizia: le irregolarità in cantiere vanno comunicate alle Casse Edili

Gli ispettori del lavoro incaricati di svolgere vigilanza e controllo all’interno dei cantieri per assicurarsi che vengano rispettate tutte le norme sulla sicurezza sul lavoro avranno anche il compito di comunicare alle Casse Edili eventuali inadempienze contributive delle aziende sotto controllo. Questo è quanto dice la nota n. 7928 del 2017 rilasciata dalla direzione vigilanza dell’INL (Ispettorato Nazionale del Lavoro).

Oltre a poter effettuare autonomamente le sanzioni previste infatti ha l’obbligo di comunicare alla Cassa Edile tutti gli elementi utili affinché si possa verificare l’importo esatto dei versamenti omessi da parte degli imprenditori e delle aziende sotto verifica. Il provvedimento, che potrebbe essere seguito da diversi altri simili, è un primo passo per aumentare il rispetto delle norme di sicurezza e della legalità all’interno dei cantieri. Un altro punto per il quale la norma è stata resa necessaria è quello di evitare la concorrenza sleale nel settore edile.

Previous In Italia 5 milioni di case fuori controllo
Next Jobs Act Autonomi e tutela contrattuale

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

Anticipazioni di liquidità per le PA

Il governo ha varato una serie di interventi finanziari a supporto di professionisti e imprese che siano creditrici verso pubbliche amministrazioni ed enti locali. Le PA infatti potranno richiedere un

Attualità

Responsabilità precontrattuale della PA per clausole ambigue

L’Adunanza Plenaria (il massimo organo di Giustizia Amministrativa) ha decretato che le stazioni appaltanti che nei loro bandi hanno delle clausole considerate ambigue e che in questo modo possono condurre

Attualità

Sì della Cassazione agli incarichi gratuiti

La sentenza della Corte di Cassazione n. 14293 del 4 giugno 2018 chiarisce la legittimità degli incarichi gratuiti per i liberi professionisti: proprio perché professano la libera professione infatti, possono