Appalti: maggio in ripresa fa risalire il settore

Appalti: maggio in ripresa fa risalire il settore

Dopo i primi mesi del 2017 piuttosto negativi in termini di crescita, soprattutto per gli stalli e i problemi sorti con l’applicazione del nuovo Codice Appalti, finalmente a maggio sono stati registrati buoni segnali di ripresa e un trend positivo. Secondo i dati Cresme, da gennaio a maggio il settore, trainato soprattutto negli appalti pubblici riguardanti Comuni, ferrovie e sanità, ha avuto percentuali di crescita rassicuranti pari al 2,3%. Sembra dunque esser stato superato il blocco e le incertezze dovute al corretto recepimento delle nuove norme a carico delle stazioni appaltanti.

Tradotto in cifre, la crescita è stata di 6,9 miliardi di euro, un netto aumento delle gare d’appalto che ha promosso, solo nel mese appena trascorso, 1.597 gare, con una crescita annuale del 65,5% se si prende come riferimento il mese di maggio dello scorso anno. Il bando con un importo maggiore nel mese di maggio è stato lanciato da Cociv per realizzazione di opere civili e di linea, per un totale complessivo di  216.267.327 euro.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 594 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Appalti

Aggiornamento Anac sugli illeciti professionali

L’Anac ha aggiornato il nuovo Codice Appalti con una serie di linee guida, aggiornate al Decreto Legislativo n. 56/2017. Con la sua Determinazione n. 1008/2017 infatti l’Autorità Nazionale Anti Corruzione

Appalti

Codice Appalti: pubblicati gli esiti della Consultazione MIT

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti aveva lanciato lo scorso 10 novembre una consultazione online, dedicata a PA, enti, aziende e professionisti operanti nel settore edilizia e costruzioni, per

Appalti

Nuove regole per le procedure negoziate

È di questi giorni la notizia che anche le imprese non esplicitamente invitate a partecipare a una procedura negoziata per le gare indette da comuni e uffici pubblici potranno comunque