0 2374 Views

Approvata la semplificazione edilizia

Durante la Conferenza Unificata del 4 maggio fra Governo, Regioni e Enti locali è stata approvata la semplificazione edilizia che prevede l’utilizzo di modulistica standard e unificata su tutto il territorio nazionale. L’accordo riguarda in particolare la presentazione di domande, istanze e segnalazioni varie nei settori dell’edilizia e del commercio.

I Comuni dovranno rendere disponibili sui loro siti internet istituzionali i moduli standardizzati approvati durante la Conferenza entro il 30 giugno del 2017. In relazione all’edilizia e costruzioni, i moduli da pubblicare sono SCIA, CILA, Permesso di Costruire, SCIA per agibilità e comunicazione di fine lavori. Secondo il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, i nuovi moduli sono un importante traguardo verso la semplificazione burocratica e il miglioramento della comunicazione fra pubblica amministrazione e imprese, che riguarda anche la modifica del linguaggio utilizzato nella modulistica con termini di uso comune al posto dei tecnicismi.

Previous Corso online di Augmented Reality per professionisti.
Next Emissioni CO2 in calo in Italia

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Normative

Nuovo Codice Appalti: le linee guida sui gravi illeciti professionali

L’Anac ha recentemente approvato le linee guida n. 6 riguardanti i gravi illeciti professionali, il testo integrale è contenuto nella delibera n. 1263 del 16 novembre 2016 ed è già

Normative

In arrivo un decreto per messa in sicurezza di ponti e strutture

Il Governo negli ultimi giorni sta lavorando per l’approvazione di un decreto urgente per stanziare dei fondi finanziari per la messa in sicurezza e la manutenzione delle infrastrutture in Italia.

Normative

Approvato il Jobs Act Autonomi

Il disegno di legge n. 2233-B, meglio conosciuto come Jobs Act Autonomi, è diventato legge con 158 voti favorevoli e solo 54 fra astenuti e contrati al Senato. I 26