Testo Unico Amianto al Senato
2655 Views

Testo Unico Amianto al Senato

Il nuovo disegno di legge, noto come Testo Unico Amianto per il focus sul riordino e l’aggiornamento delle leggi riguardanti bonifica e smaltimento, è stato presentato al Senato lo scorso 29 novembre. Le commissioni parlamentari dovranno verificare la compatibilità delle nuove proposte con le leggi vigenti e approvare o meno tutte le modifiche al testo ora vigente sulla bonifica. Con il Testo Unico Amianto potrebbero essere semplificate e rese più veloci diverse pratiche riguardanti la bonifica, una delle novità più rilevanti sarà la creazione della nuova Agenzia Nazionale Amianto, che si occuperà di censire e aggiornare il registro valido per il censimento dell’amianto sul territorio nazionale.

Inoltre tutti i proprietari di edifici che contengono amianto saranno obbligati a controlli e verifiche per assicurarsi sulla percentuale di degrado del materiale cancerogeno e dunque sugli interventi specifici da adottare caso per caso. La asl territoriale, secondo le nuove norme, avrà l’obbligo di denuncia su materiali contenenti amianto e sul grado di danneggiamento riportato dagli stessi, in modo da redarre una mappatura che comprende tutte le zone non bonificate sul territorio di competenza.

Previous Klimahouse 2017 a Bolzano: bando Klimahouse Start up Award
Next La filiera delle costruzioni avanza correzioni al Nuovo Codice Appalti

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Allarme Amianto

Il report dell’Osservatorio nazionale amianto (Ona) e del Comitato nazionale italiano Fair play, “Sport e scuola, ambiente e sicurezza: via l’amianto” ci mette davanti a una verità preoccupante: sono infatti

Ambiente

Bozza Ecobonus: tagli a infissi e domotica

La nuova bozza del ministero dello Sviluppo Economico, relativa all’Ecobonus, potrebbe inserire degli allineamenti al ribasso sui tetti di spesa e sugli interventi finanziabili, per rendere più trasparente il sistema

Ambiente

Nuovi edifici e punti di ricarica elettrica

La direttiva 2014/94/UE sulla realizzazione di infrastrutture per combustibili alternativi conferma il nuovo percorso verso un’idea di città smart e sempre più attenta alla tutela dell’ambiente e alla qualità dell’aria.