In arrivo l’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica

In arrivo l’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica

La Conferenza Unificata ha presentato in maniera ufficiale l’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica, un documento ufficiale in cui sono censiti tutti gli immobili utilizzati per ospitare attività scolastiche. Degli oltre 42mila edifici censiti, 33.825 sono quelli che risultano attivi ed effettivamente utilizzati. Una fotografia dello stato dell’arte nel settore scolastico che sarà utilizzato per decidere le priorità e le aree di intervento non solo per quanto riguarda le ristrutturazioni ma anche gli interventi di tipo estetico e per favorire l’innovazione dal punto di vista tecnologico dei nostri edifici scolastici.

La conoscenza approfondita di ogni edificio scolastico presente sul territorio nazionale verrà supportata da un vero e proprio archivio elettronico, in cui ogni istituto avrà un proprio fascicolo personale. Secondo il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini è un documento fondamentale, che migliorerà anche gli interventi relativi al programma #Scuolesicure per la messa a norma e in sicurezza degli edifici scolastici.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 594 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

Presto novità sul Testo Unico per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

Durante l’importante convegno “Lo stato di applicazione della sicurezza e salute sul lavoro: quali regole e quanto applicate. Sviluppi futuri”, tenutosi a Rimini e organizzato dall’Unindustria, il tecnico giuslavorista Lorenzo

Attualità

Sanzioni per chi viola obbligo di tracciabilità

La legge impone ai datori di lavoro e ai committenti l’obbligo di pagamento con sistemi tracciabili, e quindi non in contanti a meno che il datore di lavoro non abbia

Attualità

Mutui e tutela del consumatore: 7 giorni per scegliere

Il governo ha attuato grazie a una legge delega la direttiva comunitaria 2014/2017/UE relativa ai contratti di mutuo per i beni immobili residenziali. La direttiva europea salvaguarda e tutela il