Reciprocal: installazione ecosostenibile firmata Sicily Lab

Reciprocal: installazione ecosostenibile firmata Sicily Lab

Il gruppo di professionisti Sicily Lab guidato dall’architetto Antonino Saggio, in collaborazione con Nitro Clu Group che si è occupato della sua realizzazione, ha inaugurato il 3 settembre nella città di Gioiosa Marea, in provincia di Messina, l’installazione temporanea “Reciprocal”. La scultura è costruita in modo che ogni oggetto possa diventare, se passato sul suo telaio, uno strumento musicale in grado di produrre delle note: un modo per riconfigurare l’area del lungomare cittadino e dar modo alle persone di prestare più attenzione all’ambiente che le circonda.

La struttura è smontabile e riconfigurabile, potrà dunque essere installata in altre zone per permettere ad altri di trasformare il movimento fisico in suono e allo stesso tempo creare nuovi intrattenimenti che facciano rivivere aree poco popolate, dando una nuova luce a zone di passaggio. La filosofia che sta alla base dell’installazione è anche quella di mostrare le opportunità che possono nascere dal riciclo responsabile.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 520 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Ambiente

Emissioni CO2 in calo in Italia

Buone notizie sul fronte del traguardo emissioni quasi zero, il piano dell’Unione Europea per migliorare la qualità dell’aria nei Paesi memrbi attraverso una migliore efficienza energetica e l’utilizzo di energia

Ambiente

Il Demanio lancia il portale EnTer

L’Agenzia del Demanio ha ideato una piattaforma digitale per supportare e promuovere la valorizzazione immobiliare di beni di proprietà degli enti pubblici. La nuova rete informatica infatti raccoglierà quante più

Ambiente

Torna a crescere il fotovoltaico

Dopo una prima impennata dei sistemi energetici innovativi e puliti come il fotovoltaico, gli investimenti hanno subito negli ultimi due anni un netto calo. La causa principale è da ascrivere