0 2286 Views

Nuovi bonus per le energie rinnovabili

Finalmente sono disponibili anche in Italia bonus e incentivi per fonti di energia pulita e rinnovabile differenti dal fotovoltaico, che fino a questo momento è stata l’unica energia pulita ad avere un’occasione di diffusione su larga scala nel nostro Paese. Nel nuovo decreto pubblicato il 23 giugno infatti sono presenti incentivi per la realizzazione di impianti eolici, idroelettrici, a biomassa e geotermici. Il budget del piano degli incentivi ammonta a circa 435 milioni di euro e verranno finanziati soltanto una volta che gli impianti saranno messi a regime, non al momento della domanda di incentivo.

Le domande andranno inoltrate al Gse (Gestore Servizi Energetici) nazionale e potranno partecipare alla realizzazione degli impianti e alle specifiche aste anche aziende situate in altri Paesi UE o extra-europei a seconda degli specifici accordi nel settore dell’energia stipulati con l’Italia. Per la richiesta di incentivo è necessario iscriversi a uno specifico registro gestito dal gestore dell’energia Gse: i registri saranno chiusi alla data del 28 ottobre del 2016 secondo quanto specificato nel sito ufficiale della società.

Previous Nuovo accordo Stato-Regioni per formazione RSPP e ASPP
Next CasaClima Awards 2016 - Continua l’impegno nella promozione degli edifici sostenibili

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Ambiente

Nel 2018 rinnovabili al 50% del fabbisogno

Una delle più grandi novità a favore dell’ambiente nel 2018 sarà l’obbligo, per gli edifici di nuova costruzione, di avere degli impianti che rispondano a esigenze di risparmio energetico e

Ambiente

Bozza Ecobonus: tagli a infissi e domotica

La nuova bozza del ministero dello Sviluppo Economico, relativa all’Ecobonus, potrebbe inserire degli allineamenti al ribasso sui tetti di spesa e sugli interventi finanziabili, per rendere più trasparente il sistema

Ambiente

Sicilia: bloccata la sanatoria per gli edifici sulla costa

La sanatoria che avrebbe permesso ai proprietari di edifici e abitazioni poste a meno di 150 metri dalla costa non s’ha da fare, così riferisce Giovanni Ardizzone, presidente dell’Assemblea Regionale.