Maxi-opere in Turchia: inaugurato il terzo ponte sul Bosforo

Maxi-opere in Turchia: inaugurato il terzo ponte sul Bosforo

Il ponte sul nord del Bosforo, realizzato con la partecipazione della società italiana Astaldi, che mantiene il 50% delle quote totale, è uno dei lavori più imponenti non solo della Turchia: largo oltre 59 metri, è il ponte sospeso più largo del mondo con le sue otto corsie di scorrimento e la possibilità di percorrerlo anche ad alte velocità.

La maxi-opera, inaugurata dal presidente turco Erdogan, unisce il continente asiatico a quello europero, è un passaggio fra le città di Poyrazköy e Garipçe. Il progetto e la realizzazione italo – turca rappresenta il terzo ponte costruito sul Bosforo e permetterà di diluire meglio i traffici commerciali soprattutto con la Grecia. Secondo il presidente del gruppo, Paolo Astaldi, oltre ad essere altamente funzionale è un’opera con dei pregi estetici unici nel suo genere, un’eccellenza del made in Italy nel mondo. Il progetto è cominciato a livello progettuale nel 2012, dopo l’aggiudicazione dell’appalto da parte del gruppo Astaldi, ed è costato (assieme alla realizzazione di 150 chilometri di autostrada) tre miliardi di dollari.

Previous Bologna: Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
Next Casa Milà “La Pedrera”, la grande onda pietrificata di Gaudí

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Esportato in Cina il “bosco verticale” di Boeri

Il progetto pluripremiato dell’architetto italiano Stefano Boeri verrà esportato in Cina. Entro il 2018 il Bosco Verticale sarà realizzato in un hotel di lusso a Nanchino, nel quartiere Jiangbei New

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Cooperativa di Ravenna costruirà un tunnel nelle Filippine

La CMC (Cooperativa Muratori e Cementisti) di Ravenna, una delle cooperative di costruzione con il fatturato più alto in Italia e nel mondo, si è aggiudicata un bando di gara

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Fotovoltaico italiano in Iran

Una delle opere di modernizzazione più importante nel medioriente sarà sostenuta da un gruppo di professionisti italiani. Il progetto per una centrale fotovoltaica da 600 milioni di euro sorgerà in