Accordo fra Ance e Banca Intesa San Paolo per il settore mutui

Accordo fra Ance e Banca Intesa San Paolo per il settore mutui

In questi giorni è stato siglato un nuovo importante accordo fra Ance e la banca Intesa San Paolo per migliorare l’accesso al credito per le imprese di costruzione e aiutare le famiglie a ottenere mutui per la prima casa. Per imprese e famiglie infatti è stato messo a disposizione un fondo di 20 miliardi di euro da utilizzare entro il 2017 per i lavori di restauro o di acquisto della prima casa, che prevede anche un ampliamento del progetto “Casa Insieme” dedicato nello specifico all’erogazione di mutui alle famiglie, in particolare alle giovani coppie per cui è più difficile ottenere finanziamenti e prestiti dedicati all’acquisto di una casa.

Le imprese iscritte all’Ance saranno finanziate nei lavori dalla banca Intesa San Paolo, e la lista di beneficiari sarà redatta con il supporto delle associazioni territoriali Ance, molto attive a livello regionale. Grandi novità anche per le giovani coppie under 35, che potranno ottenere dei mutui che coprono l’intero costo della casa, con rate iniziali molto basse.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 621 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Bandi

Nuovi fondi per ricerca e innovazione

Il Fondo europeo di garanzia per le piccole e medie imprese si arricchisce di una nuova sezione dedicata alla ricerca e all’innovazione, che conta un finanziamento pari a cento milioni

Bandi

Fondi ai comuni per edifici green

Il 15 luglio scadrà il termine per presentare le domande di finanziamento per l’adesione al programma di riqualificazione degli edifici pubblici, realizzato da Mise e Minambiente con il decreto n.

Bandi

Proroga del bando sulle case cantoniere Anas

Sulla Gazzetta Ufficiale del 12 ottobre sono stati prorogati i termini del bando indetto da Anas per la gestione di trenta case cantoniere di proprietà dell’ente, da utilizzare per scopi