Legge di Stabilità: equiparazione fra professionisti e imprese

Legge di Stabilità: equiparazione fra professionisti e imprese

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto un’importante novità nell’accesso ai fondi europei da parte di professionisti e possessori di partita iva nei settori di riferimento. Se prima solo le società o più in generale le imprese avevano accesso ai fondi europei, oggi anche i professionisti hanno la possibilità di ottenere finanziamenti mirati, così come è previsto dalla raccomandazione della Commissione Europea 2013/361/CE. Fra i fondi più importanti cui è possibile accedere, quelli riferiti al progetto Horizon 2020 che mirano a migliorare i campi della ricerca e dell’innovazione, e i fondi COSME relativi alla competitività e alla crescita economica degli Stati membri UE.

I fondi erogati dall’Europa passano tuttavia al vaglio dei bandi regionali, che ancora non si sono adeguati alla disciplina con bandi chiari che permettano l’accesso ai finanziamenti anche ai professionisti: una delle prime regioni italiane ad accogliere le nuove norme è il Lazio, che in questi giorni ha strutturato una nuova proposta di legge per migliorare la trasparenza in relazione all’accesso di singoli professionisti.

Previous Accordo fra Ance e Banca Intesa San Paolo per il settore mutui
Next Nuovo Testo Unico su terre e rocce da scavo

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

SCIA 2: discussione parlamentare su nuove disposizioni

Il Parlamento in questi giorni ha attivato una commissione per la discussione dello schema di decreto che ampli la così detta Legge Madia n. 124/2015, meglio nota come riforma per

Attualità

Sismabonus: asseverazione del tecnico prima dell’inizio dei lavori

L’Agenzia delle Entrate, tramite l’interpello 31 del 2018, chiarisce le tempistiche di inoltro dell’asseverazione del tecnico che attesti il miglioramento della classe di rischio sismico per l’immobile valido per usufruire

Attualità

Esonero compilazioni AdE per ristrutturazioni condominiali

Con la risoluzione n. 67 del 20 settembre 2018 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che gli amministratori condominiali non sono più obbligati alla compilazione dei quadri AC (per quanto riguarda