0 2417 Views

Piattaforma sindacale unitaria per il rinnovo del contratto nazionale edilizia

I sindacati nel settore costruzioni, in particolare Feneal, Filca e Fillea, hanno approvato la settimana scorsa l’ordine del giorno che verteva sulle richieste per il nuovo contratto nazionale collettivo CCNL relativo al triennio 2016 – 2019. L’informazione e la consultazione nei luoghi di lavoro si concluderà il 27 giugno, prima dell’approvazione del nuovo contratto prevista per il 30 giugno.

Fra le novità discusse dall’assemblea sindacale ci sono l’introduzione del Durc di cantiere e l’applicazione del contratto di cantiere, che è il punto di partenza per arginare l’uso indiscriminato dei vaucher per le assunzioni dei lavoratori, considerato non coerente e lesivo della sicurezza dei lavoratori nel settore costruzioni. Oltre a queste richieste, verrà portata avanti la richiesta di aumento salariale, pari a 106 euro. L’importanza della bilateralità nelle concertazioni e nella formulazione dei contratti è ciò che si auspica la piattaforma sindacale unitaria.

Previous Concorso internazionale di idee per il rilancio di Taranto
Next In Sicilia il settore edile è in forte calo

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

Google Earth anti-condono

Da oggi le immagini satellitari e le riprese di Google Earth potranno essere utilizzate come prove documentali per denunciare abusi edilizi. Questo quanto emerso dalla sentenza n. 1604/2018 del Tar

Attualità

Post-sisma: nuove ordinanze per verifica agibilità

Se fino ad ora le verifiche di agibilità sugli edifici potevano essere eseguite solo da professionisti inseriti nell’elenco del Nucleo Tecnico Nazionale per la rilevazione del danno e la valutazione

Attualità

Disegno di legge sull’equo compenso

La bozza legislativa sull’equo compenso, ovvero il compenso che è commisurato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto da un professionista in possesso di partita iva è ora al