Concorso internazionale di idee per il rilancio di Taranto
1584 Views

Concorso internazionale di idee per il rilancio di Taranto

Il comune di Taranto, insieme alla provincia, hanno pubblicato in questi giorni il bando per un concorso di idee internazionale che dia nuova luce alla città vecchia, la zona storica di Taranto. L’operazione è stata denominata “#Opentaranto” e sarà gestita dall’ente Invitalia, perché il progetto fa parte del Contratto Istituzionale di Sviluppo per l’area di Taranto (CIS Taranto), di cui Invitalia è soggetto attuatore. Il concorso è stato presentato a Venezia nel corso del XXII Meeting annuale dell’OECD LEED Forum su Partenariati e Sviluppo Locale.

Spopolamento, abbandono urbano e degrado sociale hanno inciso sul volto della Taranto vecchia, così l’amministrazione ha deciso di puntare sulla creatività, sulle strategie e sulle idee di giovani architetti e professionisti del marketing planner, ecologia urbana o settori similari, per migliorare settori traino dell’economia come il turismo e l’inclusione sociale.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Bandi

Ministero dell’Ambiente: 35 milioni di euro per la realizzazione di piste ciclabili

Con l’entrata in vigore del Decreto per la mobilità sostenibile promosso dal Ministero dell’Ambiente i comuni avranno a disposizione un fondo pari a 35 milioni di euro per la realizzazione

Bandi

Iglesias: appalto per edilizia abitativa

In Sardegna l’Azienda Regionale per L’Edilizia abitativa ha pubblicato un bando di gara per l’appalto del recupero di 30 alloggi a scopo abitativo, situati in via Rita Atria a Iglesias

Bandi

In arrivo 55 milioni per messa in sicurezza antisismica

Sulla Gazzetta Ufficiale del 9 maggio è stato pubblicato il Decreto Ministeriale del 27 aprile 2018 che contiene anche il bando, con un fondo pari a 55 milioni di euro,