Legge stabilità 2016 e bonus ristrutturazione alberghi

Legge stabilità 2016 e bonus ristrutturazione alberghi

La legge di stabilità nazionale 2016 conferma quanto contenuto nel Decreto legislativo n.83 del 2014 e conferma il credito di imposta pari al 30% per i proprietari di alberghi che decidono di ristrutturare o aumentare la cubatura dello stabile, secondo i tetti massimi stabiliti. L’agenzia delle entrate, con una circolare datata al 18 maggio 2016, ha confermato la possibilità mettendo però in chiaro che la richiesta deve essere effettuata con il modello F24 specifico e inoltrata con le nuove modalità di invio telematico.

Il tetto massimo per avere il bonus del 30% in credito di imposta è per lavori di importo inferiore o uguale a 200 mila euro ed è disponibile anche per lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria, efficientamento energetico degli impianti ed eliminazione delle barriere architettoniche secondo le nuove leggi. I fondi statali disponibili stanziati per il triennio 2016 – 2019 sono pari a 50 milioni di euro, il bonus verrà ripartito in credito di imposta per i tre anni successivi all’approvazione della richiesta.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 615 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

AdE: online l’area tematica sulla nuova fattura elettronica

Fatture Elettroniche e corrispettivi L’Agenzia delle Entrate ha attivato nel suo sito ufficiale la nuova area tematica riguardante il nuovo strumento della fattura elettronica. Nel portale è disponibile anche un

Normative

Classificazione dell’abuso edilizio

Grazie alla sentenza n. 1484 del 30 marzo 2017 è possibile avere un quadro più chiaro degli abusi edilizi, e di quando un abuso debba essere considerato totale, sostanziale o

Attualità

Sismabonus: il tetto massimo che blocca i capannoni

Con l’ultimo decreto Sismabonus contenuto nella Legge di Bilancio n.232/2016 molte opere di adeguamento di capannoni per attività commerciali rischiano di essere bloccate perché non rientrano nel tetto massimo di