Inaugurata la Galleria di San Gottardo

Inaugurata la Galleria di San Gottardo

La Galleria di San Gottardo, inaugurata nei giorni scorsi, entra nel guinness dei primati come tunnel ferroviario più lungo del mondo. Con i suoi 57 chilometri di galleria che corrono sotto le alpi fra Svizzera e Italia, ha superato anche il unnel giapponese di Seikan, che vanta la lunghezza non indifferente di 53,9 chilometri. I lavori, cominciati 17 anni fa e costati 12,2 miliardi di franchi svizzeri (pari a circa 11 miliardi di euro), hanno finalmente dato vita alla galleria, che sarà operativa, secondo le previsioni, alla fine di quest’anno (precisamente l’11 dicembre).

La galleria avrà il compito di rafforzare il comparto merceologico e gli scambi fra nord e sud Europa, in un’ottica commerciale che vedrà il passaggio, una volta entrata a regime, di circa 260 treni merci ogni giorno. Anche i treni passeggeri, secondo le proiezioni, saranno circa 65 ogni giorno, migliorando i tempi di percorrenza inter-statali, da Genova a Rotterdam.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 520 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Saigon: ampi spazi in una piccola casa

Creare un appartamento ventilato e luminoso su un lotto di appena 3,5×12 metri, con una sola facciata rivolta verso la strada: questa la sfida raccolta e vinta dallo studio vietnamita

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Dubai: il megaimpianto fotovoltaico dell’azienda italiana Ghella

Il raggruppamento di imprese costituito dall’italiana Ghella e dalle spagnole Gransolar e Acciona ha appena firmato a Dubai l’accordo per realizzare quello che diverrà il più grande impianto fotovoltaico esistente

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Le Turf Houses: un sistema di bioedilizia perfetto per resistere ai climi rigidi islandesi

La tecnica dei “tetti verdi” che rispetta la natura ed incentiva il risparmio energetico Solitamente siamo abituati a scorgere del verde al confine delle abitazioni o nelle vaste distese di