Inaugurata la Galleria di San Gottardo

Inaugurata la Galleria di San Gottardo

La Galleria di San Gottardo, inaugurata nei giorni scorsi, entra nel guinness dei primati come tunnel ferroviario più lungo del mondo. Con i suoi 57 chilometri di galleria che corrono sotto le alpi fra Svizzera e Italia, ha superato anche il unnel giapponese di Seikan, che vanta la lunghezza non indifferente di 53,9 chilometri. I lavori, cominciati 17 anni fa e costati 12,2 miliardi di franchi svizzeri (pari a circa 11 miliardi di euro), hanno finalmente dato vita alla galleria, che sarà operativa, secondo le previsioni, alla fine di quest’anno (precisamente l’11 dicembre).

La galleria avrà il compito di rafforzare il comparto merceologico e gli scambi fra nord e sud Europa, in un’ottica commerciale che vedrà il passaggio, una volta entrata a regime, di circa 260 treni merci ogni giorno. Anche i treni passeggeri, secondo le proiezioni, saranno circa 65 ogni giorno, migliorando i tempi di percorrenza inter-statali, da Genova a Rotterdam.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 585 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Viaggi nel mondo dell'edilizia

One Airport Square: in Ghana vince l’architettura green italiana

Lo studio di architettura “Mario Cucinella Architects” ha realizzato in Ghana il prestigioso ed ecosostenibile One Airport Square, un edificio a uso misto situato nell’aeroporto internazionale di Accra. L’idea che

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Crossboundaries crea il sesto Family Box in Cina

Si tratta di una struttura a due livelli di 4.400 mq posta all’angolo di un centro commerciale che accoglie i visitatori con una libreria, un negozio e spazi per le

Viaggi nel mondo dell'edilizia

Esportato in Cina il “bosco verticale” di Boeri

Il progetto pluripremiato dell’architetto italiano Stefano Boeri verrà esportato in Cina. Entro il 2018 il Bosco Verticale sarà realizzato in un hotel di lusso a Nanchino, nel quartiere Jiangbei New