Fondi europei per progetti Low Carbon

Fondi europei per progetti Low Carbon

Grazie all’accordo – partenariato fra il nostro Paese e l’Unione Europea siglato per il periodo 2014-2020 sarà reso disponibile un fondo di 5,2 miliardi di euro per la conversione degli impianti energetici e la transazione a impianti a bassa emissione di carbonio (low carbon).

I fondi in oggetto sono disponibili per imprese profit e no-profit , per enti pubblici statali e locali con sede legale in Italia. L’efficienza energetica e un’attenzione sempre maggiore per l’ambiente, anche nell’ottica dei cambiamenti climatici di cui le emissioni inquinanti sono in parte responsabili, è il focus che ha dato vita all’accordo. La sfida per le regioni italiane è quella di promuovere un’informazione puntuale sulle nuove fonti di energia rinnovabile e definire strategie di intervento e piani d’azione specifici. L’accordo prevede anche la presentazione di progetti coordinati fra più aziende o fra aziende ed enti pubblici, per sensibilizzare i cittadini sulla tematica ambientale e favorire lo sviluppo di impianti a bassa emissione di carbonio.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 522 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Bandi

Click Day nel settore amianto

Le imprese interessate al bonus amianto cominciano a “scaldare le dita” per il click day previsto dal Ministero dell’Ambiente relativo al bonus per la bonifica dall’amianto. Il portale per il

Bandi

Modugno: concorso di idee per riqualificazione ex-cementeria

Il comune di Modugno, in provincia di Bari, intende riqualificare l’area dell’ex-cementeria e la linea ferroviara di via Battisti attraverso un concorso di idee per la progettazione di un’area ecosostenibile

Bandi

Geraci 2.0: una città in transizione

Geraci 2.0 una città in transizione è il nome del nuovo concorso di idee che verrà lanciato a fine settembre dall’Amministrazione Comunale di Geraci in collaborazione con l’Ordine degli Architetti