Finanziamenti e microcredito in Emilia Romagna

Finanziamenti e microcredito in Emilia Romagna

In Emilia Romagna nasce lo sportello microcredito, un supporto che consente a piccole imprese, autonomi e professionisti di richiedere dei finanziamenti agevolati per le loro attività per importi che vanno da cinquemila fino a quindicimila euro. Lo sportello è stato costituito dalla Regione per facilitare l’accesso al credito e sviluppare le micro attività imprenditoriali che hanno sede operativa sul territorio regionale. Le domande di microcredito potranno essere inoltrate da imprenditori e professionisti fino al 31 dicembre del 2017.

Possono accedere al credito, oltre alle piccole imprese, anche i professionisti con partita iva (purché aperta in un intervallo da uno a cinque anni al momento della domanda). Il finanziamento può essere richiesto per l’acquisto di beni, formazione e ampliamento dell’attività, comprese le nuove assunzioni. Il finanziamento consiste in un mutuo chirografario (quindi senza garanzia ipotecaria, ma unicamente personale) a tasso zero. Per maggiori informazioni è possibile recarsi in un qualsiasi sportello Unifidi Emilia-Romagna.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 538 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Bandi

Un bando per l’ Outdoor Festival 2016

Gli organizzatori del festival romano dedicato alla creatività urbana, l’Outdoor Festival 2016, previsto per l’autunno, hanno lanciato Outdoor Lab, un concorso di idee e progettazione per rendere fruibile come spazio

Bandi

Nuovi fondi per ricerca e innovazione

Il Fondo europeo di garanzia per le piccole e medie imprese si arricchisce di una nuova sezione dedicata alla ricerca e all’innovazione, che conta un finanziamento pari a cento milioni

Bandi

Premio Zordan per neolaureati in Ingegneria edile o Architettura

Fino al 13 gennaio 2017 i neolaureati potranno presentare le loro tesi di laurea per il Premio Luigi Zordan, dedicato alle tesi discusse nell’anno accademico 2015/2016 che abbiano come argomento