0 2196 Views

Le nuove definizioni del regolamento unico edilizio

Gli uffici tecnici comunali, provinciali e regionali tirano un sospiro di sollievo grazie alle 42 nuove definizioni standardizzate, relative al settore edilizio e delle costruzioni, che saranno contenute nel nuovo regolamento unico edilizio. il testo è stato redatto dal ministero delle infrastrutture, della funzione pubblica e dagli enti locali che hanno partecipato alla stesura del nuovo documento.

Il nuovo regolamento farà chiarezza sulle definizioni, per esempio, di superficie accessoria e complessiva, sul volume tecnico, sulla veranda e su tutta una serie di questioni che in passato hanno dato dei problemi nella realizzazione di progetti e nella costruzione di edifici. Un percorso che ha visto la collaborazione di architetti e ingegneri, che da anni si battono per la standardizzazione di termini tecnici per poter fare chiarezza e assicurare migliori prestazioni ai cittadini e alla pubblica amministrazione che si avvale delle professionalità in questione per la costruzione o la ristrutturazione di edifici. Un passo avanti verso la semplificazione e la trasparenza, per stabilire l’omogeneità nel settore su tutto il territorio nazionale.

Previous Nuovi fondi per ricerca e innovazione
Next Protocollo fra Enel e Architetti per il risparmio energetico

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

Il portale per richiedere l’ecobonus è online

Da questa settimana è finalmente online il portale dedicato all’invio dei dati per le detrazioni fiscali che rientrano nell’ecobonus, quindi ristrutturazioni edili per l’efficientamento energetico o l’installazione di impianti a

Attualità

Eliminata l’autorizzazione paesaggistica per piccoli interventi

Privati e imprenditori potranno ridurre i tempi grazie alle novità introdotte dalla Riforma Madia, che elimina l’obbligo di autorizzazione paesaggistica per tutta una serie di lavori che non alternano l’aspetto

Attualità

Blocco dei pagamenti pubblici a contribuenti inadempienti col fisco

Dal 1° marzo si abbasserà ulteriormente la soglia minima per la sospensione dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni e degli enti a totale partecipazione pubblica destinati ai contribuenti su