M5s: il governo ammette importazione amianto

M5s: il governo ammette importazione amianto

Rispondendo a una interpellanza del Movimento 5 Stelle, il sottosegretario all’interno Domenico Manzione, ha ammesso che dal 2011 al 2014 sono state importate 34 tonnellate di materiali contenenti amianto e che negli anni successivi sono stati diminuiti i quantitativi.

Il Vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, ritiene sia inaccettabile che il governo consenta l’introduzione di materiali in cui sia contenuto amianto, a vent’anni dall’approvazione di una legge che ne vietava l’importazione quanto la commercializzazione su tutto il territorio nazionale.

Ogni anno, sono almeno 3000 le vittime dell’amianto. Il governo continua a istituire giornate della memoria e costituirsi parte civile nei processi, ma non prende provvedimenti contro le ditte che, illecitamente, acquistano materiale tossico.

L’avvocato Enzo Bonanni, Presidente dell’Ona, (Osservatorio Nazionale Amianto) dichiara che la mobilitazione proseguirà attraverso tutte le sedi presenti sul territorio nazionale e grazie ai singoli iscritti e ai simpatizzanti dell’associazione. Sarà, però, la magistratura a stabilire a chi andrà attribuita la responsabilità di questa inaccettabile situazione.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 624 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

News

Ue: interrogazione su liberi professionisti

Sostenere i liberi professionisti: questo l’argomento dell’interrogazione rivolta, nel corso della Plenaria dell’Europarlamento di Strasburgo, da Antonio Tajani (Vicepresidente del Parlamento Europeo) al Commissario responsabile per il mercato interno, l’industria,

News

Legambiente e il Monitoraggio “Ecosistema Rischio”

Il dossier annuale di Legambiente “Ecosistema Rischio 2017” ha sottolineato tutte le falle nel sistema di prevenzione e sicurezza nazionali in relazione al rischio di dissesto idrogeologico. Il dossier mostra

News

Spesometro e caos informatico: correzioni

La nuova modalità di invio dei dati fiscali noto come Spesometro ha generato nei primi mesi della sua entrata in vigore diversi problemi e un diffuso caos informatico, così il