Dal Cipe nuovi fondi per il dissesto idrogeologico

Dal Cipe nuovi fondi per il dissesto idrogeologico

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica ha recentemente approvato un piano integrato per migliorare la situazione del dissesto idrogeologico nel nord e nel centro Italia. Gli interventi, valutati insieme ai rappresentanti delle Regioni, sono stati valutati con un fondo pari a 1 miliardo di euro che verranno coperti grazie al Fondo Investimenti della Legge di Bilancio 2017. Il piano è inserito negli interventi #Italiasicura, così come è stato per le opere di progettazione delle aree metropolitane nel 2015.

Sono già stati individuati e inseriti nel piano contro il dissesto idrogeologico ben 489 interventi in diverse Regioni del centro-nord con cui si dovrebbe intervenire per prevenire frane e valanghe nelle località montane e bloccare l’erosione delle coste e i danni provocati dalle alluvioni anche grazie a interventi ad alta tecnologia come dei sensori per rilevare il livello di guardia degli argini in fiumi e corsi d’acqua a rischio.  Un piano che prevede in totale una spesa effettiva nei cantieri impiegati per i lavori contro il dissesto idrogeologico pari a 250 milioni di euro in due anni, dal 2018 al 2020.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 472 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Ambiente

Abusi edilizi e demolizioni: nuova normativa

Il Senato ha approvato il decreto legislativo 580-B, noto come ddl Falagna, che riguarda le modalità e le procedure di demolizione per gli edifici segnalati come abusi edilizi. Per prima

Ambiente

Una nuova edilizia contro l’erosione costiera

Il Ministero per l’Ambiente e il Territorio ha avviato pochi giorni fa un Tavolo Nazionale per discutere e avviare dei piani per la protezione del territorio costiero. Secondo il ministro

Ambiente

ReBUILD: La vocazione “green” del Trentino Alto Adige

La fiera dedicata all’edilizia verde ReBUILD che si è tenuta in questi giorni al Palacongressi di Riva del Garda è stata l’occasione di presentare l’evoluzione del Trentino Alto Adige verso