Reciprocal: installazione ecosostenibile firmata Sicily Lab

Reciprocal: installazione ecosostenibile firmata Sicily Lab

Il gruppo di professionisti Sicily Lab guidato dall’architetto Antonino Saggio, in collaborazione con Nitro Clu Group che si è occupato della sua realizzazione, ha inaugurato il 3 settembre nella città di Gioiosa Marea, in provincia di Messina, l’installazione temporanea “Reciprocal”. La scultura è costruita in modo che ogni oggetto possa diventare, se passato sul suo telaio, uno strumento musicale in grado di produrre delle note: un modo per riconfigurare l’area del lungomare cittadino e dar modo alle persone di prestare più attenzione all’ambiente che le circonda.

La struttura è smontabile e riconfigurabile, potrà dunque essere installata in altre zone per permettere ad altri di trasformare il movimento fisico in suono e allo stesso tempo creare nuovi intrattenimenti che facciano rivivere aree poco popolate, dando una nuova luce a zone di passaggio. La filosofia che sta alla base dell’installazione è anche quella di mostrare le opportunità che possono nascere dal riciclo responsabile.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 511 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Ambiente

In Italia 5 milioni di case fuori controllo

Nel nostro Paese, secondo una recente stima effettuata dallo studio privato Sogeea dopo il terremoto di magnitudo 4 che ha messo ancora una volta in luce l’inadeguatezza dell’edilizia civile, ci

Ambiente

Consultazione Pubblica per la Strategia Energetica Nazionale

Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e il ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti hanno comunicato durante l’ audizione presso le Commissioni

Ambiente

L’Emilia-Romagna investe sull’edilizia green

L’obiettivo dichiarato della Regione Emilia-Romagna è arrivare al 50% di acquisti green ed ecosostenibili entro il 2018, una percentuale che sale a livelli ancora superiori nei casi di ricostruzione edilizia