Migliorano i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione
657 Views

Migliorano i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione

Uno dei tanti problemi che in questi anni ha contribuito ad affossare il settore dell’edilizia è quello dei ritardi nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni. Il trend negativo sembra aver avuto dal 2018 un punto di svolta, sono infatti già 20 milioni e 300 mila le fatture già pagate, su un totale di fatture emesse pari a 28 milioni. I dati si riferiscono ai numeri registrati sul portale PCC (Piattaforma per i Crediti Commerciali). Nella maggior parte dei casi infatti i pagamenti sono stati effettuati con un giorno di anticipo, in media, rispetto ai termini previsti dalla legge, laddove fino al 2017 i ritardi registrati erano in media dai dieci giorni in su.

Le fatture vengono pagate prima dalle pubbliche amministrazioni situate nelle regioni del nord-Italia (8 giorni di anticipo rispetto alla media), mentre i dati sono meno confortanti al centro Italia (3 giorni di ritardo in media) e al Sud (11 giorni di ritardo medio). I debiti scaduti e non ancora pagati, se si contano le fatture emesse fino al 31 dicembre 2018, ammontano tuttavia a 26,9 miliardi, dimostrando che la strada, nonostante il miglioramento delle condizioni, è ancora lunga da percorrere.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Lavoro

Scattano nuovi controlli sulle partite iva

L’Agenzia delle Entrate intensificherà nel 2018 i controlli fiscali per le partite iva. Un primo campanello d’allarme che farà scattare maggiori controlli sarà il gap fra uscite ed entrate. Se

Lavoro

Come ottenere l’esenzione IMU per terreni agricoli

Con la risoluzione n. 1/DF del 28 febbraio 2018 si mette in luce e si chiariscono i punti più oscuri su chi sia beneficiario dell’esenzione IMU sui terreni agricoli, e

Lavoro

Attestato Prestazione Energetica: quali ingegneri non necessitano di corsi di formazione specifici?

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, esprimendo un parere richiesto dalla Regione Lazio sull’argomento dei nuovi attestai APE per le prestazioni energetiche degli edifici riprende la circolare del Consiglio degli Ingegneri