Fondi infrastrutture e sicurezza ai piccoli comuni
806 Views

Fondi infrastrutture e sicurezza ai piccoli comuni

La nuova Legge di Bilancio 2019 dà il via anche all’attuazione dello specifico decreto che sblocca un fondo di 400 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture e sicurezza per gli edifici. L’assegnazione delle risorse è immediata ed è dedicata ai comuni fino a 20mila abitanti. Il fondo è stanziato, secondo il comma 109 del decreto, solamente se i comuni cominciano i lavori entro il 15 maggio del 2019.

Sono ben 6.136 i comuni che hanno richiesto l’investimento per la messa in sicurezza dei propri edifici, e per ciascuno è presente anche l’importo assegnato. I progetti non hanno avuto una selezione qualitativa, bensì hanno avuto dei fondi secondo criteri quantitativi, ovvero tenendo conto solamente delle loro dimensioni. Gli appalti, solo per il 2019, possono essere assegnati con procedura negoziata senza bando e con invito di massimo tre imprese se i lavori sono compresi fra i 40 mila e i 150 mila euro: dal momento che la cifra più alta assegnata a ogni comune è 100 mila euro (per comuni compresi fra i 10.001 e i 20.000 abitanti), questa procedura potrà essere utilizzata per tutti i progetti approvati. Nel caso in cui i lavori non siano iniziati entro la scadenza dei termini previsti, il Ministero degli Interni prevede la revoca totale o parziale dei contributi assegnati.

Previous UE: Introdotto l’obbligo di Energia quasi a zero
Next Gare telematiche e stop a sedute pubbliche

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Normative

La web tax è ancora in sospeso

Secondo la normativa europea, l’Italia avrebbe dovuto adeguarsi all’obbligo di web tax per le transazioni digitali entro il 30 aprile 2018 ma nella realtà dei fatti il decreto attuativo della

Normative

Liberatoria Anac: stop al pagamento dei contributi all’Ente per ricostruzione post-sisma

Il recente Decreto ministeriale del 19 dicembre 2018 ha approvato la Liberatoria Ance secondo la quale nessun contributo sia dovuto all’Ente in sede di gara per lavori inerenti la ricostruzione

Normative

Nuove norme per il rumore in cantiere

L’11 ottobre è entrata in vigore la nuova norma UNI 11728:2018, riguardante la Pianificazione e la gestione del rumore in cantiere. Nella normativa sono contenute una serie di linee guida