Professionisti: gli over 60 superano i giovani

Professionisti: gli over 60 superano i giovani

Un recente dossier statistico (ottavo Rapporto Adepp sulla previdenza privata) fotografa in Italia una situazione che, se dal lato del reddito può sembrare confortante (+1,5% rispetto all’anno scorso), dal punto di vista del ricambio generazionale appare invece piuttosto preoccupante. I professionisti iscritti alle varie casse di previdenza: il 28,7% dei lavoratori autonomi iscritti ha infatti più di 60 anni, mentre gli under 30 si fermano al 28,4%.

I versamenti pensionistici alle casse di previdenza private e alle casse autonome hanno riscontrato in poco più di 12 anni (dal 2005 al 2017) un incremento notevole, pari all’81%, arrivando a una stima di circa 9,7 miliardi versati in totale nel solo 2017, ma ben l’84% dei versamenti contributivi sono versati dai professionisti di età avanzata. L’incremento maggiore è registrato sull’area economico-sociale, mentre le professioni tecniche subiscono un calo continuo. L’età media degli iscritti, sempre secondo il rapporto Adepp, è di 47,7 anni (la media nazionale d’età dei lavoratori è invece 43,3 anni) Il Governo ha stanziato per il welfare dedicato ai professionisti, nel solo 2017, 531 milioni di euro, superando per la prima volta il totale delle uscite fiscali, pari a 500 milioni di euro.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 615 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Lavoro

Ingegneri e architetti italiani all’Estero

Secondo l’ultima ricerca pubblicata dalla Fondazione Inarcassa, che ha visto coinvolto un campione di liberi professionisti che lavorano nel campo dell’ingegneria e dell’architettura pari a 14 mila unità, l’Estero è

Lavoro

Recupero edilizia popolare

Il recente Decreto Ministeriale del 3 ottobre 2018 ripartisce un fondo di  oltre 321 milioni di euro per dare il via al programma di recupero e razionalizzazione degli alloggi di

Lavoro

Nasce la E-card per lavorare in tutta Europa

Professionisti e aziende avranno presto a disposizione un nuovo strumento che consentirà di snellire la burocrazia e lavorare più agilmente su tutto il territorio dell’Unione Europea. La nuova E-card infatti