Proposta Oice per grandi appalti pubblici
870 Views

Proposta Oice per grandi appalti pubblici

L’Oice, che rappresenta le organizzazioni di Ingegneria, Architettura e di Consulenza nel settore delle costruzioni ha proposto alle pubbliche amministrazioni, nell’ambito delle consultazioni del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, l’acquisizione di un project manager esterno per supportare la redazione del bando e l’acquisizione delle offerte nell’ambito di lavori considerati particolarmente complessi e di particolare importanza. Il project manager esterno, sempre secondo il documento inviato dall’Oice, dovrà essere selezionato con procedure a evidenza pubblica per lavori di appalto superiori ai cento milioni di euro, così come accade in altri Paesi europei.

L’introduzione di una specifica figura professionale non solo garantirebbe di rientrare nei tempi e nei costi previsti, ma eviterebbe lo spreco di denaro pubblico, come purtroppo accade troppo spesso quando si parla di grandi opere che spesso rimangono incompiute. L’Oice, in relazione all’aggiornamento del Codice degli Appalti, si concentra in particolare su 14 degli oltre 200 articoli che costituiscono il documento ufficiale.

Previous Sgravi riqualificazione energetica
Next Operativo il nuovo bando ANAC tipo 3

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Appalti

Appalti: maggio in ripresa fa risalire il settore

Dopo i primi mesi del 2017 piuttosto negativi in termini di crescita, soprattutto per gli stalli e i problemi sorti con l’applicazione del nuovo Codice Appalti, finalmente a maggio sono

Appalti

Il Decreto Competitività snellisce i piccoli interventi in zona sismica

Se in passato la burocrazia ha spesso bloccato i piccoli interventi per il ripristino dell’agibilità negli edifici in zone sismiche, la bozza del Decreto Competitività presentata in questi giorni promette

Appalti

Correttivo del Nuovo Codice Appalti

Atteso da tempo, è finalmente ufficiale lo schema correttivo del Nuovo Codice Appalti, recentemente presentato dal Governo, contiene ben 245 modifiche oggetto di consultazione del Consiglio dei ministri. Il correttivo