Nuove regole per le procedure negoziate

Nuove regole per le procedure negoziate

È di questi giorni la notizia che anche le imprese non esplicitamente invitate a partecipare a una procedura negoziata per le gare indette da comuni e uffici pubblici potranno comunque presentare la loro offerta nel tentativo di aggiudicarsi la gara. Questo per il principio di massima partecipazione e apertura alla concorrenza per quanto riguarda gli appalti pubblici. È lo stesso Consiglio di Stato a modificare in tal senso la prassi, grazie a un ricorso presentato da un’impresa per un appalto pubblico da 700 mila euro affidato a una terza impresa non invitata a procedura negoziata da parte del comune che ha indetto la gara.

Secondo il Consiglio di Stato il costruttore in questione, pur non inviato, aveva tutto il diritto di presentare la sua offerta e partecipare alla procedura negoziata, gli unici motivi per escludere un’impresa infatti sono tuttora carenze di qualificazioni richieste o vizi di forma nell’offerta presentata. La procedura infatti non dovrebbe essere così atta ad aumentare il potere discrezionale di un comune e a far partecipare solo poche imprese, ma puntare a un obiettivo di favor partecipationis.

Previous Il Governo annuncia modifiche sul Codice Appalti
Next Nuova bozza Normativa Anticendio

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Appalti

Sospensione norme Codice degli Appalti

In un recente emendamento promosso dalla Lega, sono state sospese diverse norme del Codice Appalti (Dlgs 50/2016). Il congelamento, di fatto, dovrebbe durare fino all’ultimo giorno del 2020 e fa

Appalti

Salta l’attesa Riforma del Codice Appalti

La riforma del Codice Appalti, più volte annunciata dal Governo, è arrivata al tavolo del Consiglio dei Ministri molto più “snella” del previsto. Infatti degli oltre 28 articoli di riforma

Appalti

Codice Appalti: pubblicati gli esiti della Consultazione MIT

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti aveva lanciato lo scorso 10 novembre una consultazione online, dedicata a PA, enti, aziende e professionisti operanti nel settore edilizia e costruzioni, per