Imposte catastali e ipotecarie con F24

Imposte catastali e ipotecarie con F24

Dal 1° luglio 2018 le imposte a seguito di notifica di avvisi di liquidazione, atti di contestazione e irrogazione di sanzioni riguardanti imposta e tasse ipotecarie andranno versate tramite il modello F24, come si evince dal Provvedimento 127680/2018 del 26 giugno.

Il decreto ha istituito degli specifici codici tributo per poter effettuare le operazioni, in particolare il codice “T020” (Pubblicità Immobiliare – Imposta di bollo – avviso di liquidazione); il codice “T021” (Pubblicità Immobiliare – Imposta ipotecaria – avviso di liquidazione); il codice “T022” (Pubblicità Immobiliare – Tassa ipotecaria – avviso di liquidazione) e il codice “T023” (Pubblicità Immobiliare – Sanzione art. 16 D.lgs. n. 472/1997 – atto di contestazione e irrogazione sanzioni). In relazione invece alle spese di notifica è necessario utilizzare il classico codice 806T. Tutti i codici devono essere segnati nella sezione “Erario” del modello F24 nella casella “Importi a debito versati”.

Previous Professionisti. Cancellato l’obbligo di split payment
Next Sanzioni per chi viola obbligo di tracciabilità

About author

You might also like

Normative

Manovra Finanziaria 2018: i grandi esclusi

La Manovra Finanziaria 2018 porta con sé alcune differenze rispetto ai bonus presenti in quella dell’anno in corso, come per esempio qualche aggiustamento per difetto dell’Ecobonus per quanto riguarda la

Normative

Nasce l’Osservatorio nazionale sui servizi di architettura e ingegneria

Il 2017 vede la nascita di un nuovo importante istituto per vigilare sui bandi di progettazione e aiutare le Pubbliche Amministrazioni a redigere in maniera corretta i documenti di gara

Normative

Decreto sui Criteri Ambientali Minimi per l’illuminazione pubblica

È stato pubblicato recentemente nella Gazzetta Ufficiale, il 10 ottobre 2017, il decreto datato 27 settembre che si occupa di stabilire nero su bianco i Criteri Ambientali Minimi (Cam) nel