0 4650 Views

Annullamento Durc negativo se l’errore è dell’Inps

In un importante incontro fra il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e i vertici Inps si è stabilito che nei casi in cui sia stabilito un errore da ascrivere all’Inps, i Durc negativi potranno essere annullati in maniera immediata e senza lungaggini burocratiche. La nuova procedura, che potrà essere predisposta da ogni sede territoriale dell’Istituto di Previdenza Nazionale, è un traguardo che mira alla semplificazione delle procedure amministrative anche attraverso nuove modalità telematiche di invio che risultino efficaci per il contribuente.

Il documento unico di regolarità contributiva sarà più semplice e rapido rispetto alla compilazione e all’invio di un nuovo Durc che sostituisca quello negativo in caso di errori e malfunzionamenti nel sistema di gestione delle pratiche dell’Inps. Al tavolo tecnico si è discusso anche di assegni familiari e di ravvedimento operoso: in quest’ultimo caso l’Inps non ha accettato la richiesta dei Consulenti del Lavoro di dilazionare gli eventuali contributi mancati, il contribuente dovrà infatti procedere come sempre in un’unica soluzione di versamento.

Previous La web tax è ancora in sospeso
Next Nuovi criteri minimi per illuminazione pubblica

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Attualità

Mancano 6 mesi per usufruire dei bonus della Legge di Stabilità 2016

Sono già trascorsi sei mesi dalla pubblicazione della nuova legge di Stabilità che ha permesso di ottenere sgravi fiscali fra il 50% e il 65% per opere di ristrutturazione, riqualificazione

Attualità

Sisma ed Eco Bonus: ancora dubbi sulla cessione del credito

In relazione alle normative del Sisma Bonus e dell’Eco Bonus professionisti e cittadini aspettano ancora che l’Agenzia delle Entrate chiarisca con una circolare ad hoc quali siano le modalità di

Attualità

Riforma Madia e conferenza di servizi

Entrerà in vigore il 28 luglio il decreto legislativo n. 127 del 30 giugno 2016, che fa parte del corpus della così detta Riforma Madia. Il testo, pubblicato nella Gazzetta