0 1346 Views

Seminario Sicilia – Geologia in movimento

Sono tre gli appuntamenti in Sicilia organizzati dall’Ordine Regionale dei Geologi sul tema della storia sismica dell’Isola. La prima tappa è prevista a Poggioreale il 15 marzo, la seconda si svolgerà a Noto il 16 marzo e infine il terzo incontro si svolgerà a  Messina il 17 marzo. I seminari sono validi per ottenere 3 crediti formativi professionali, e si possono richiedere maggiori informazioni sul programma scrivendo una mail all’indirizzo info@geologidisicilia.it.

Possono partecipare al seminario tutti gli iscritti all’Albo dell’O.R.G.S., all’Ordine degli Ingegneri, all’Ordine degli Architetti PPC e al Collegio dei Geometri. La registrazione dei partecipanti, per ogni incontro, comincerà alle 8,30 del mattino e si baserà in particolare sull’inquadramento geologico del territorio, sull’evoluzione del quadro normativo di riferimento e sugli interventi di ricostruzione effettuati durante accadimenti sismici della Valle del Belice e Val di Noto, con interventi di figure accademiche e professionisti nel settore.

Previous Edilizia: trend positivo per l’impiantistica
Next Piano antisismico per i Musei

About author

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

View all posts by this author →

You might also like

Eventi

Cersaie 2018 a Bologna

Dal  24 al 28 settembre 2018 torna a Bologna l’annuale appuntamento con la prestigiosa Cersaie, fiera mercato dedicata alla ceramica per l’architettura e l’arredo bagno. Il salone, giunto alla sua

Eventi

Expo Edile a Macerata

Dal 20 al 22 aprile è in programma l’annuale appuntamento con la fiera Expo Edile a Macerata. Il  il Salone della Ristrutturazione, Recupero e Riqualificazione si terrà nella cornice, ormai

Eventi

AstanaBuild: fiera dell’edilizia in Kazakistan

La nuova capitale del Kazakistan, Astana, deve molto all’ingegneria europea e in particolare italiana, svizzera, francese e turca. Il suo volto moderno è infatti stato realizzato grazie alla collaborazione con