Quasi pronto il Decreto sulla Direzione dei lavori

Quasi pronto il Decreto sulla Direzione dei lavori

Lo schema per il nuovo Decreto che conterrà le linee guida da seguire per il direttore dei lavori e il direttore dell’esecuzione dei contratti ha ottenuto il parere favorevole da parte della Commissione ambiente della Camera. Come già suggerito dal Consiglio di Stato il 12 febbraio di quest’anno, il nuovo decreto dovrà apportare delle varianti migliorative alla legge già esistente ma senza modificare in maniera sostanziale né il progetto né le categorie dei lavori già presenti nel Nuovo Codice Appalti, ovvero il Decreto legislativo n. 50 del 2016.

Uno dei punti chiave del nuovo decreto riguarderà le modalità di sospensione del pagamento all’esecutore nei casi in cui vengano riscontrate delle inadempienze da parte delle imprese subappaltatrici, e i casi in cui non si possa procedere al pagamento diretto. Il nuovo Decreto è stato reso necessario per chiarire tutti i compiti del Direttore dei lavori, e quali debbano essere i rapporti fra quest’ultimo e altre figure professionali come il responsabile unico per il procedimento e il coordinatore per la sicurezza.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 621 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

Novità bonus casa 2018

Con la nuova Legge di Bilancio 2018, ovvero il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018, ci sono diverse novità per quanto riguarda i bonus governativi relativi a

Attualità

Dumping contrattuale in crescita nel settore edile

La crisi ha generato diverse distorsioni nel mercato del lavoro tour-court, non ultima quella del dumping contrattuale, che riguarda in particolare gli operatori e i dipendenti nel settore edile. Con

Attualità

Sentenze: il costruttore non è responsabile delle irregolarità sui permessi

La recente sentenza della Corte di Cassazione n. 11519 del 2019 ha assolto un’impresa edile che era stata riconosciuta colpevole di non avere verificato le irregolarità dei permessi di costruire.