Novità bonus casa 2018

Novità bonus casa 2018

Con la nuova Legge di Bilancio 2018, ovvero il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018, ci sono diverse novità per quanto riguarda i bonus governativi relativi a ecobonus e sismabonus. In particolare, in relazione alle abitazioni situate in zone sismiche 1, 2 e 3 ci sono più incentivi se gli interventi combinano sia una maggior sicurezza sismica che l’efficientamento energetico con una riqualificazione degli impianti presenti. Infatti se con i lavori si diminuisce di un punto la classe di rischio sismico l’incentivo è fissato all’80% dei costi ammissibili, che sale all’85% se le classi di rischio sono due.
Per quanto riguarda l’ecobonus sul riscaldamento, gli incentivi riguardano soprattutto l’installazione di caldaie a condensazione di classe A o superiore, che prevede dei bonus pari al 65% dei costi sostenuti e riguardano anche l’installazione di impianti ibridi con pompa di calore e caldaia a condensazione. Un’altra grande novità è il credito di imposta che consentirà di pagare almeno parte dei lavori trasferendo le somme del bonus per il pagamento dei lavori, anziché contare unicamente sulla modalità di rimborso tramite la dichiarazione dei redditti.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 570 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

Privacy agevolata per PMI

GPRD Il Garante della Privacy, nell’accogliere il Regolamento (EU) n. 679/2016 sul trattamento dei dati personali (abbreviato in GPRD) ha pensato anche a un regime agevolato per semplificare la burocrazia

Attualità

Casa Italia, al via il database unico

Il rettore del Politecnico di Milano Giovanni Azzone, project manager del progetto governativo per la ricostruzione e la prevenzione dei danni causati dai terremoti “Casa Italia” ha presentato alla Comissione

Attualità

Nuovo modulo per il Permesso di costruire

Con la Conferenza Unificata Stato-Regioni dello scorso 6 luglio è stato approvato il nuovo modulo che dovrà essere presentato come richiesta del permesso di costruire. La revisione è stata effettuata