Da Ance una guida per i Bonus governativi

Da Ance una guida per i Bonus governativi

L’Ance ha presentato durante il suo convegno romano dedicato a Ecobonus e Sismabonus governativialle agevolazioni presenti e alla sensibilizzazione dei cittadini sui temi della sicurezza e del risparmio energetico una pratica guida che racchiude tutte le informazioni sui bonus, dal punto di vista burocratico, fiscale e operativo. Per accedere ai bonus infatti è necessario che le domande per le modifiche edili siano presentate secondo quanto richiesto dalla legge, e grazie all’opuscolo informativo Ance ogni cittadino potrà avere informazioni certe e puntuali su come procedere per la richiesta delle agevolazioni previste nella Finanziaria 2017.
Il vademecum si intitola “Ecobonus e Sismabonus – Guida pratica alle agevolazioni” è può essere scaricato anche online sul sito www.ance.it. Il documento è curato dall’Area Fiscalità Edilizia dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili e presenta sia gli ecobonus ordinari, sia quelli per condomìni e per l’acquisto di case che abbiano caratteristiche antisismiche. Una presentazione divulgativa e una trattazione sintetica dell’argomento contribuiscono e favoriscono la diffusione fra chiunque sia interessato all’argomento.

Previous Digital&BIM a Bologna
Next Nasce la legge Salva Borghi

About author

You might also like

Attualità

Scontro fra architetti e ingegneri sulla direzione dei lavori negli edifici storici

Il Consiglio Nazionale degli Architetti si scontra con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri sulla direzione dei lavori negli edifici storici e di rilevante valore artistico, vincolati a specifiche norme nel

Attualità

Manovra estiva da 130 milioni a Milano

Il Comune di Milano ha varato una manovra estiva da 130 milioni per aggiornamenti infrastrutturali che comprendono il finanziamento di bus elettrici, metropolitana e tramvie. Il trasporto pubblico è infatti

Attualità

Via libera con riserva per lo Sblocca-cantieri

Il decreto governativo rinominato “sblocca-cantieri” ha avuto in questo giorni il via libera da parte del Consiglio dei Ministri, nonostante siano ancora diversi i nodi irrisolti e infatti la sua