L’edilizia è in crescita anche nel 2017
2098 Views

L’edilizia è in crescita anche nel 2017

Dopo l’ultimo trimestre del 2016 che ha fatto registrare un piccolo incremento nel settore edilizio e una crescita degli investimenti pari al 3% nel settore residenziale, i professionisti e le imprese operanti nel settore possono tirare un respiro di sollievo per le prime stime del 2017. I dati Istat infatti rivelano un incremento nel PIL pari all’1,1% e una proiezione positiva in un periodo quadriennale, ovvero fino al 2020.

I titoli abitativi e i permessi per costruire sono stati nel 2016 pari a 8 milioni e 350 metri quadri se si considera la superficie, cioè significa un incremento di 3,5 punti percentuali rispetto all’anno precedente. Negli ultimi dieci anni non si era mai registrata una tale crescita, che significa anche una rinnovata fiducia nel settore. Il settore edili in cui si registra una maggior crescita nell’ultimo anno è quello delle pavimentazioni e dei rivestimenti. I dati sono stati presentati a Rimini durante il primo Forum Nazionale dei Massetti e Pavimenti continui.

L'articolo è scritto da:

Michela Meloni
Michela Meloni 637 posts

Michela Meloni si occupa di editoria (LaPiccolaVolante Ed.), comunicazione pubblicitaria e redazione di articoli web oriented. Ha una laurea specialistica in editoria, giornalismo e nuovi media. Collabora con diverse web agency e scrive di libri sul sito Mangialibri.com.

Potrebbe interessarti anche:

Attualità

SOA: non avranno più obbligo di sede in Italia

Se ne discuteva già da tempo alla Corte Europea: le SOA, ovvero le Società Organismi di Attestazione, che nel nostro Paese avevano obbligo di sede legale in Italia, sono considerate

Attualità

Sisma ed Eco Bonus: ancora dubbi sulla cessione del credito

In relazione alle normative del Sisma Bonus e dell’Eco Bonus professionisti e cittadini aspettano ancora che l’Agenzia delle Entrate chiarisca con una circolare ad hoc quali siano le modalità di

Attualità

Nuovo Sismabonus: dubbi e incertezze sulle zone sismiche

L’Ordine degli Ingegneri di Milano, dando voce a tanti professionisti che al momento dell’entrata in vigore del regolamento noto come Sismabonus si erano fatti la stessa domanda, hanno richiesto una